Venerdì 24 Maggio 2019
La struttura, operativa da oggi, potrà essere utilizzata anche dagli utenti di Furci


Aperto il Centro rifiuti di Roccalumera: più differenziata e meno abbandoni

di Andrea Rifatto | 03/04/2019 | AMBIENTE

399 Lettori unici

Il taglio del nastro al Ccr

Inaugurato ieri il Centro comunale di raccolta rifiuti di Roccalumera, struttura utile a migliorare le performance in materia di raccolta differenziata e che darà maggiori opportunità di smaltire correttamente i rifiuti, finora conferibili solo tramite i contenitori del porta a porta. Al taglio del nastro della struttura, realizzata in contrada Piana nella zona sud del paese, a ridosso della zona artigianale, erano presenti i sindaci di Roccalumera e Furci, Gaetano Argiroffi e Matteo Francilia, gli assessori all’Ambiente Biagio Gugliotta e Giovanni Catania, i responsabili della ditta Lts Ambiente, Teresa e Salvatore Lo Vano, che gestisce il servizio rifiuti nei due comuni e si occuperà anche del Ccr, amministratori e tecnici comunali. Ad impartire la benedizione il parroco Santino Caminiti. Il Centro di raccolta è stato attrezzato secondo il progetto del Comune, con la realizzazione delle opere e la fornitura delle attrezzature a carico della Lts Ambiente, in quanto previste nell’appalto dell’Aro. Sarà aperto il lunedì dalle 9 alle 13, mercoledì dalle 15 alle 18, venerdì dalle 10 alle 13 e domenica dalle 15 alle 19, con la presenza di personale per il conferimento dei rifiuti e la registrazione degli utenti. Soddisfatti gli amministratori dei due comuni, dove in pochi mesi la differenziata ha già raggiunto il 72-73%: “Questo centro verrà incontro alle esigenze degli utenti di Roccalumera e Furci, consentirà di differenziare maggiormente i rifiuti e ridurre gli abbandoni in giro per il territorio – ha evidenziato Argiroffi – finalmente dopo un iter travagliato ci siamo riusciti”. “Presto sarà aperto anche il Ccr anche a Furci – ha aggiunto il sindaco Matteo Francilia – ma nel frattempo i furcesi potranno usufruire dei servizi di quello di Roccalumera in quanto appartenenti allo stesso Aro, utilizzando il codice fiscale”. L’obiettivo, una volta realizzato il Ccr furcese, è quello di organizzare gli orari in modo che gli utenti possano trovarne uno dei due aperto nell’arco delle 12 ore.

Al Ccr di Roccalumera potranno essere conferiti carta e cartone, vetro e lattine, contenitori per liquidi in plastica, metalli ferrosi e non ferrosi, legno, polistirolo, rifiuti vegetali, accumulatori al piombo, pile esauste, prodotti farmaceutici scaduti, rifiuti ingombranti e beni durevoli di provenienza domestica, indumenti usati, cartucce, lampade al neon, oli esausti. Non è escluso che il Comune successivamente possa ampliare le tipologie di rifiuti ricevibili, aggiungendo pneumatici usati, oli minerali esausti, scarti di piccole demolizioni. Per quanti non osserveranno le regole di conferimento al Ccr, ad esempio abbandonando scarti all’esterno o lanciandoli all’interno, sono previste sanzioni da 25 a 620 euro. Il Regolamento per la gestione della struttura è stato approvato all'unanimità nel corso dell'ultima seduta del Consiglio comunale.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.