Domenica 25 Agosto 2019
Già avanzata a Saponara dal consigliere Calderone, è applicabile in tutti i comuni


"Manutenzione del verde a costo zero": la proposta dei giovani Udc

06/08/2013 | AMBIENTE

3520 Lettori unici | Commenti 1

Una rotonda curata da privati

Il consigliere comunale del gruppo “Insieme per Saponara”, Alessio Calderone, nell’ambito della salvaguardia del bene paesaggistico, e nella opportunità di valorizzare le aree verdi all’interno del proprio Comune, ha proposto all’Amministrazione comunale di Saponara e agli organi preposti, di implementare un progetto finalizzato al diretto coinvolgimento di parti terze interessate a farsi carico direttamente della cura degli spazi pubblici. Tale iniziativa, secondo Calderone, mira a valorizzare le aree verdi all’interno del territorio comunale e far acquisire alla cittadinanza la consapevolezza che gli spazi pubblici sono un inestimabile  patrimonio comune.
Affinché  possa concretizzarsi il progetto in oggetto, le associazioni, gli enti pubblici e privati, i titolari di esercizi commerciali, le ditte, le società ed i cittadini interessati all’iniziativa, dovranno far richiesta di affidamento di aree verdi comunali, assumendosene contrattualmente gli oneri di manutenzione ed abbellimento delle aree stesse.
Allo scopo di incentivarne la partecipazione, La proposta prevederebbe che all’affidatario dell’area  si concederà la facoltà di pubblicizzare la sua adozione tramite la collocazione di una o più targhe informative di dimensioni non superiori a cm 30  x cm 15. Tali targhette, realizzate a spese dello sponsor, riporteranno il logo del comune, quello della ditta  che si farà carico della manutenzione, nonché la dicitura: “Il verde di quest'area è curato da...”. 
Il buon esito di tale iniziativa permetterà di creare e mantenere il verde nelle aree all’interno di tutto il territorio comunale, migliorandone l’aspetto e, soprattutto, assicurandone la cura e la custodia, consentendo allo sponsor di accreditare positivamente il proprio marchio e di cogliere le agevolazioni fiscali previste dal legislatore. 
L’Amministrazione comunale si dovrà far carico della stipula di adeguati contratti di sponsorizzazione al fine di garantire i diritti di sopra per i contraenti per questa tipologia di iniziative.
“Questa proposta – ci tiene a sottolineare Calderone – è stata elaborato con il supporto del gruppo giovanile dell’Udc messinese in questo caso rappresentato dal vice coordinatore provinciale Carmelo Cutrufello. Il nostro intento – continua Calderone – è dare alle amministrazioni locali delle idee su cui puntare per ridurre i costi di gestione della macchina comunale senza pregiudicare la qualità dei servizi ai cittadini. Anzi, proprio in questo caso, si determinerebbe un virtuoso abbellimento degli spazi pubblici senza alcun onere per il Comune, il quale, ovviamente, si riserverebbe la possibilità di controllare direttamente o attraverso gli uffici preposti che i termini contrattuali vengano rispettati. Ovviamente, in caso di inadempimento l’Amministrazione Comunale invierà un richiamo formale e, se entro 15 giorni l’adottante non interverrà, l’adozione sarà revocata d’ufficio”.
“Si tratta – aggiunge Carmelo Cutrufello – di una iniziativa applicabile in centri urbani di qualsiasi dimensione, da Taormina a Forza D’Agrò, da Santa Teresa di Riva a Milazzo o Messina. Speriamo che il nostro contributo di idee serva nel suo piccolo a limitare le difficoltà che moltissime amministrazioni comunali incontrano nel far quadrare i pochi conti, senza sottovalutare il ritorno d’immagine per le imprese che investono ed i vantaggi fiscali legati a questo tipo di sponsorizzazione”. 

Più informazioni: verde pubblico  


COMMENTI

Lina Puglisi | il 06/08/2013 alle 16:47:59

Casalvecchio Siculo.Ottima iniziativa!!!!! "Adotta un aiuola"cosi si chiama il progetto che abbiamo deliberato per poter valorizzare le aree verdi del nostro territorio.Auguriamoci molte adesioni.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.