Mercoledì 19 Dicembre 2018
Diffusi i primi dati di settembre: toccate punte del 77% nei singoli comuni


Porta a porta, risultati positivi a Fiumedinisi, Nizza, Alì Terme e Alì

31/10/2018 | AMBIENTE

543 Lettori unici

Porta a porta ad Alì Terme

Primi dati ufficiali della raccolta differenziata nei quattro comuni dell’Aro “Valle del Nisi”, ossia Fiumedinisi, Nizza, Alì e Alì Terme. Nel mese di settembre è stato raggiunto complessivamente il 36,28% di differenziata dei rifiuti, un dato apparentemente non significativo ma che invece rappresenta una svolta per le quattro Amministrazioni. Nei primi 10-15 giorni di settembre, infatti, sulle strade si trovavano ancora i cassonetti dell’indifferenziata, la cui rimozione è avvenuta in maniera graduale, per agevolare la cittadinanza, nell’ambito del passaggio al sistema di raccolta “porta a porta”. Nel dettaglio, questi sono i dati registrati nei singoli comuni dell’Aro a settembre: Fiumedinisi 42,93%, Alì 48,89%, Alì Terme 35,99% e Nizza 33,72%. Analizzando, invece, i dati della seconda metà del mese, a partire dai formulari del 14 settembre, i risultati sono nettamente cresciuti e attestano la percentuale complessiva per l’Aro al 67,62%. Quasi il doppio del totale del mese. Anche per i singoli Comuni i dati sono incoraggianti: Fiumedinisi 72,97%, Alì 77,23%, Alì Terme 75,17% e Nizza 61,47%.

"Anche se al primo impatto il dato di tutto il mese di settembre può sembrare un dato poco rilevante – ha spiegato il sindaco di Fiumedinisi, Giovanni De Luca – si tratta comunque di un primo importante riscontro per i nostri Comuni, che fino a due mesi addietro erano tutti relegati nelle ultime 20 posizioni della graduatoria regionale, con percentuali inferiori al 5%, soprattutto per quanto riguarda il raggiungimento della percentuale minima (30%) prevista dall’ordinanza del presidente della Regione siciliana per evitare di dovere “spedire” i rifiuti indifferenziati in eccedenza fuori dal territorio regionale. Complimenti e grazie a tutti i cittadini dell'Aro “Valle del Nisi”, la stragrande maggioranza dei quali si è prontamente e pienamente adattata al nuovo sistema di raccolta, forse oltre ogni migliore aspettativa. Grazie ai colleghi sindaci Carlo Giaquinta (Alì Terme), Natale Rao (Alì) e Piero Briguglio (Nizza), amministratori comunali di oggi e di ieri (il progetto è nato nel 2013), all'Ufficio Comune dell'Aro ed all'impresa LTS Ambiente, ciascuno dei quali ha svolto e continua a svolgere la propria parte per raggiungere questi risultati, che non rappresentano cose "straordinarie" ma la normalità. C'è ancora tanto da fare per rendere più agevoli i servizi di raccolta e smaltimento dei rifiuti – ha concluso De Luca – nei prossimi mesi saranno allestiti i Ccr ed avviato il compostaggio domestico, con l'obiettivo di essere sempre più efficienti ed agevolare anche nella Tari i Cittadini che contribuiscono in maniera decisiva a questi importanti risultati”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.