Martedì 17 Settembre 2019
Installate in due zone a supporto della raccolta differenziata porta a porta


Roccalumera, attivate le ecoisole dei rifiuti per i non residenti - VIDEO

di Redazione | 21/06/2019 | AMBIENTE

1353 Lettori unici | Commenti 2

Attive da oggi le due ecoisole intelligenti installate a Roccalumera a supporto del servizio di raccolta differenziata. I due dispositivi, previsti dal contratto d’appalto dell’Aro “Valle del Dinarini” siglato tra il Comune e il gruppo Lts Ambiente-Gea Srl, che si è aggiudicato il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti, costituiscono una integrazione alla raccolta porta a porta e puntano ad evitare l’abbandono di rifiuti sul territorio comunale da parte degli utenti non residenti a Roccalumera. Si tratti di dispositivi con sistemi di telelettura a distanza, che permettono la gestione dei ritiri solo quando necessario, dotate di tecnologia sofisticata le cui funzioni sono governate da una scheda elettronica computerizzata che permette anche l’invio dei dati da parte dell’utenza al server dell’Aro. Uno strumento per fornire un servizio di raccolta differenziata di prossimità, completo ed ecosostenibile, dove esclusivamente l’utenza non residente, come ad esempio i proprietari di seconde case, può conferire rifiuti in qualsiasi orario, in alternativa alla raccolta porta a porta. Le due ecoisole sono state posizionate una nella zona sud del paese all’angolo tra via Vespucci e il lungomare e l’altra in piazza Madonna del Carmelo all’angolo con il lungomare e al loro interno possono essere conferiti carta, plastica, vetro e organico, escluso rifiuti indifferenziati, che non possono essere trasportati neanche al Centro comunale di raccolta ma solo tramite i contenitori per il porta a porta nella giornata stabilita. Le card per l’utilizzo delle ecoisole possono essere ritirate gratuitamente al Centro comunale di raccolta sito in contrada Piana, nella zona artigianale, aperto lunedì e venerdì dalle 10 alle 13, mercoledì dalle 15 alle 18 e domenica dalle 10 alle e dalle 16 alle 20. Il loro funzionamento è stato spiegato in un video dal dirigente dell’Ufficio tecnico comunale Pino Della Scala e dal responsabile della Lts Ambiente Salvatore Lo Vano.


COMMENTI

Massimo | il 21/06/2019 alle 20:28:52

Meglio tardi che mai , quando si svegliano i nostri amministratori dei paesi limitrofi ???, quando si faranno le isole ecologiche ???? , siamo un paese da terzo Mondo !!!!, vogliamo che i cittadini rispettano il territorio senza avere i servizi .

Pippo Sturiale | il 22/06/2019 alle 08:49:59

Queste non sono isole ecologiche, ma delle stazioni automatizzate, per utenti registrati, che non riescono negli orari previsti servirsi della raccolta PaP o del CCR. Se qualcuno lascia rifiuti nei pressi dovrebbe essere pesantemente sanzionato: confidiamo nella civiltà ... anche dei vacanzieri ...

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.