Sabato 24 Agosto 2019
Incivili in azione alla periferia del paese: individuati e sanzionati dal Comune


S. Teresa, abbandonano rifiuti ma vengono beccati dalle fototrappole - VIDEO

di Andrea Rifatto | 14/08/2019 | AMBIENTE

1133 Lettori unici

Uno degli incivili mentre abbandona i sacchetti

Differenziare i rifiuti a casa o recarsi al Centro comunale di raccolta per smaltirli correttamente evidentemente per loro era un'ardua impresa. E così hanno pensato bene di abbandonarli in giro negli angoli di S. Teresa di Riva, immaginando di averla fatta franca e di essersi liberati del loro fardello. Ma non avevano fatto i conti con le fototrappole, installate nei mesi scorsi dal Comune in alcuni punti più critici dove gli incivili sono soliti scaricare spazzatura e scarti di ogni genere. E i primi risultati sono arrivati. Grazie alle riprese, sia diurne e notturne, sono state infatti individuate tre persone che hanno scaricato rifiuti di vario genere sulla via Spagnolo, stradina alla periferia sud del paese che collega la via Scorsonello al quartiere Bolina, a pochi metri dall'area di servizio autostradale. In quel punto da sempre gli incivili sono soliti abbandonare i loro scarti, spesso incendiandoli anche, e il Comune è più volte intervenuto ripulendo e transennando l'area. Ma ciò non è evidentemente bastato. Le fototrappole hanno ripreso i tre mentre abbandonavano sacchi di spazzatura indifferenziata, materiale in ferro e ingombranti, e anche grazie alle targhe dei veicoli la Polizia municipale è riuscita a risalire alla loro identità. Gli incivili sono stati quindi multati con una sanzione da 50 euro, come previsto dal regolamento comunale, e obbligati a rimuovere quanto gettato se ancora presente sul posto. Il video, elaborato dal Comune in collaborazione con le Forze dell'ordine, è stato pubblicato dal sindaco con i volti degli incivili oscurati.

"Dopo 3 anni dall’inizio della raccolta differenziata ancora ci sono alcuni 'zozzoni' (per la verità pochi) che sporcano la nostra città - commenta il sindaco Danilo Lo Giudice - grazie alle fototrappole che abbiamo acquistato e che sono state posizionate in collaborazione con la Città metropolitana abbiamo beccato i primi. Ovviamente sono state già effettuate le relative sanzioni ma non finisce qui perché adesso man mano andremo ad esaminare il contenuto delle altre fototrappole e così vedremo se finirete di sporcare la nostra magnifica città. Ho sempre detto che 'la città è casa nostra e dobbiamo essere noi i primi a rispettarla' ma se qualcuno pensa che può agire indisturbato e nella totale inosservanza delle regole basilari si sbaglia e di grosso - aggiunge Lo Giudice - tempo al tempo e arriviamo ovunque. Un grazie al nostro comandante della Polizia municipale Diego Mangiò e al comandante della Polizia Metropolitana Antonino Triolo con i rispettivi comandi, per l’eccellente lavoro fin qui svolto. Ma poi dico io... che ci vuole a fare la normalissima raccolta differenziata?! Non vi capirò mai!" conclude il sindaco di S. Teresa.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.