Mercoledì 23 Ottobre 2019
Il tracciato, tra Sant'Alessio e Forza D'Agrò, è stato recuperato da volontari alessesi


Alla riscoperta di un antico sentiero: mare e montagna tra panorami mozzafiato

di Sandro Ballisto | 04/11/2013 | AMBIENTE

2777 Lettori unici | Commenti 2

Una passeggiata immersi nella natura alla riscoperta di un antico tracciato ormai inutilizzato. Domenica 3 novembre alcuni membri dell’associazione “ViviAmo Sant’Alessio” hanno ripercorso il sentiero "Pietrisciuti", che collega la località balneare con l’abitato di Forza D’Agrò: circa un’ora di camminata tra antichi muretti a secco, scalinate in pietra e strutture storiche ormai in disuso, come l’antico lavatoio di Forza D’Agrò, che meriterebbero maggiore valorizzazione. Nel gruppo anche alcuni bambini, entusiasti della giornata tra gli angoli nascosti del nostro territorio. "Il recupero del sentiero - spiega Franco Santoro, presidente dell'associazione alessese - nasce per diversi scopi: dalla riscoperta di luoghi storici del nostro territorio, dal desiderio di offrire un servizio alla comunità anche per la creazione di opportunità lavorative, dall'offrire ai turisti un alternativa al turismo estivo, cioè al mare". Il sentiero parte da S. Alessio in contrada Cassarina e si arrampica fino a Forza d'Agrò, regalando ai camminatori un panorama mozzafiato e inaspettato, su un percorso realizzato dall’uomo con cura e maestria. "Le sensazioni che abbiamo provato – racconta Alessandra Marisca - sono la libertà e l'addentrarsi nella storia, la bellezza dei panorami, i profumi, ma anche l'immaginare che questo sentiero era quotidianamente percorso da centinaia di persone che non senza fatica raggiungevano i due paesi". "Abbiamo pensato al recupero dei sentieri dopo aver visitato la Fiera del Turismo di Berlino - ricorda Franco Santoro - e dopo aver visto il lavoro che ha fatto Vincent Fiocco con il Gruppo Volontari Sentieri in questi anni a Forza d'Agrò, Gallodoro, Taormina. Ormai, oltre al mare, molti turisti chiedono percorsi per il trekking e se vogliamo essere al passo con i tempi non possiamo sottovalutare questo tipo di domanda".
Il lavoro di recupero è iniziato circa sei mesi fa con la pulizia del sentiero "Pietrisciuti", invaso ormai da arbusti di ogni genere che non rendevano possibile percorrerlo, e si è concluso in questi giorni. Il desiderio dell'associazione "ViviAmo Sant’Alessio" è che da ora in avanti anche i cittadini e le amministrazioni comunali si prendano cura del tracciato, per valorizzarlo al meglio e permettere ai turisti di conoscerlo.

 

Foto di Maximilian Costa


Partenza da Contrada Cassarina


Sosta all'antico lavatoio - Vicinanze di Forza d'Agrò


Arrivo a Forza d'Agrò

   Gli interventi di recupero del sentiero eseguiti nei mesi scorsi

Più informazioni: sant'alessio siculo  forza d'agrò  sentieri  natura  


COMMENTI

Pippo Sturiale | il 05/11/2013 alle 08:10:31

Solo con l'uso i sentieri restano percorribili! Ma quando si percorrono "una tantum", magari con l'entusiasmo di tagliare la rete che la natura ricostituisce ... e continuerà a ritessere. Perchè, invece di fare la passeggiata tra le auto sui lungomare, quelli che lo possono, non utilizzare tale percorso "regolarmente"!? I polmoni direbbero grazie ... ed anche il tono muscolare e la tranquillità di spirito.

Meg | il 24/06/2015 alle 23:24:50

bellissimo percorso, da fare almeno una volta! (e una volta che lo avrete fatto vorrete farlo ancora ed ancora...) unico consiglio, se portate con voi i vostri amici a 4 zampe munitevi di museruola e acqua ossigenata, purtroppo lungo il sentiero si trovano cibi avvelenati (da persone che hanno delle campagne limitrofe posso immaginare) non fate si che una passeggiata in allegria si trasformi in una tragedia come purtroppo è successo a noi.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.