Lunedì 18 Febbraio 2019
Il tunnel lato mare è chiuso da inizio 2016 ed era stato riaperto per pochi giorni


A18, completati i lavori nella galleria Sant’Alessio: doppio senso ancora per settimane

di Andrea Rifatto | 26/01/2018 | ATTUALITÀ

1070 Lettori unici

La deviazione sull'altra carreggiata

Il ripristino del pericoloso doppio senso di marcia nella galleria Sant’Alessio lato monte ha irritato non poco gli automobilisti che percorrono l’autostrada A18 Messina-Catania. Dopo l’apertura avvenuta il 22 dicembre, che a tanti con il senno di poi è parsa solo un’illusione, il tunnel lato mare, in direzione della città dello Stretto, è stato infatti richiuso ai primi di gennaio. Ma è solo questione di poche settimane per il ritorno alla normalità. “I lavori sono stati ultimati lunedì scorso – spiega il direttore generale del Consorzio per le autostrade siciliane, Salvatore Pirrone – e dobbiamo adesso attendere 28 giorni per la maturazione dei getti di calcestruzzo, prima di poter procedere al collaudo delle opere. Non possiamo riaprire il transito prima di questi adempimenti”. Almeno fino al 20 febbraio, dunque, rimarrà il doppio senso di marcia sulla carreggiata opposta, con elevati rischi per gli automobilisti.

La galleria Sant’Alessio è chiusa dal maggio 2016 per lavori di manutenzione straordinaria che sarebbero dovuti durare un paio di settimane. Durante la loro esecuzione, però, si sono verificati degli imprevisti, che hanno portato allo sospensione dei lavori e all’effettuazione di indagini strutturali. Si è resa quindi necessaria la redazione di nuovo progetto in variante per lavori di chiodatura della calotta e altri interventi per il drenaggio dell’acqua, viste le pesanti infiltrazioni, nella parte finale della galleria. Il tratto interessato dagli interventi è stato di circa 100-150 metri, a fronte dei 996 metri complessivi di lunghezza del tunnel. I lavori, affidati dal Cas a una ditta della provincia di Massa Carrara per un importo di 410mila 287 euro (383mila 207 per lavori e 27mila 079 per oneri di sicurezza) in virtù del ribasso del 33,3390% sull'importo a base d'asta di 574mila 860 euro, hanno previsto un impegno complessivo da parte dell’ente gestore dell’arteria di quasi 663mila euro.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.