Domenica 25 Agosto 2019
Sopralluogo dell'assessore Falcone. Si attende la gara per la frana di Letojanni


A18, presto al via i lavori allo svincolo e nella galleria di Giardini

di Andrea Rifatto | 19/03/2019 | ATTUALITÀ

423 Lettori unici

Lo svincolo di Giardini

É stato consegnato ieri alla Protezione civile tutto l’incartamento relativo alla frana di Letojanni, con il progetto da 20,3 milioni di euro che prevede la rimozione dei detriti e la costruzione di due gallerie paramassi sulla carreggiata dell’A18 in direzione Catania al km 32,700. “C’era stato un problema con il Ministero delle Infrastrutture – ha spiegato l’assessore regionale alle Infrastrutture e alla Mobilità, Marco Falcone – in questa settimana, al massimo entro la prossima, sarà bandita la gara d’appalto per affidare i lavori”. Il bando rimarrà in pubblicazione per 60 giorni, poi seguirà la fase di apertura delle buste e di valutazione delle offerte, che dovrebbe chiudersi a giugno con l’affidamento delle opere, in modo da far partire i lavori a settembre. Il costo degli interventi sarà a carico della Protezione civile per 4 milioni mentre il resto sarà coperto dal Cas. I lavori dureranno 12 mesi. Falcone ha effettuato intanto un sopralluogo sull’A18 a Giardini, dove presto riprenderanno i lavori di sistemazione e ampliamento dello svincolo da 1,7 milioni di euro, fermi dal 2012 per un contenzioso con i privati: “In settimana fissiamo la gara che dovrebbe celebrarsi ai primi di aprile, riteniamo di poter iniziare gli interventi alla fine del mese prossimo, massimo primi di maggio e se le cose vanno bene completarli alla fine di luglio o ai primi di agosto. Sarà sistemato il versante di tutta la parte del casello, di 100 metri a valle arrivando da Giardini e della parte in ingresso sull’A18 a destra, dove c’è un’incompiuta dal 2012, oltre alla sistemazione di tutti i box, che saranno rimessi a norma con gli impianti di climatizzazione adeguati per consentire ai casellanti di lavorare al meglio. In questo momento non sono previsti caselli nuovi, era stata pensata la realizzazione di una nuova corsia per i mezzi eccezionali però dovremo spostare anche la cabina elettrica e ciò comporterebbe dei tempi più lunghi. Si prevederà eventualmente un progetto in futuro, anche se ci siamo accorti dai flussi di traffico che i mezzi eccezionali ce ne sono talmente pochi che non c’è questa grande esigenza”. Il 26 marzo è fissata invece l’apertura della buste per l’appalto di messa in sicurezza della calotta della galleria Giardini (direzione Messina), dal costo di un milione 350mila euro: “Entro i primi di aprile iniziamo i lavori – assicura Falcone – per completarli entro il 30 giugno secondo l’impegno che avevamo preso”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.