Martedì 12 Novembre 2019
Si dal Consiglio all'utilizzo dell'acquedotto furcese per la frazione San Filippo


Accordo tra Furci e Casalvecchio: due famiglie non rimarranno senza acqua

di Andrea Rifatto | 11/12/2018 | ATTUALITÀ

557 Lettori unici

La presidente Triolo e il sindaco Francilia

Via libera all’unanimità dal Consiglio comunale di Furci alla convenzione con il Comune di Casalvecchio per la fornitura idrica nella borgata casalvetina di San Filippo, confinante la frazione furcese di Artale. Un provvedimento che risolverà i disagi patiti da due famiglie, soprattutto in estate, dopo l’alluvione del 2016 che ha distrutto il serbatoio idrico di Casalvecchio. La richiesta era stata presentata lo scorso anno dall’Amministrazione comunale del sindaco marco Saetti ma il Consiglio di Furci aveva deciso di rinviare l’argomento per chiedere all’Ufficio tecnico una relazione sugli interventi. La nuova Amministrazione guidata da Matteo Francilia, come spiegato in Aula dall’assessore Francesco Moschella, ha chiesto all’Ufficio tecnico di produrre la documentazione, dalla quale si evince che non vi saranno problemi per le utenze idriche di Artale con la fornitura anche per le utenze casalvetine. Gli stessi abitanti di Artale si sono detti favorevoli all'operazione durante un incontro organizzato dall'Amministrazione. I costi di allaccio saranno a carico del Comune di Casalvecchio, mentre le due famiglie pagheranno la bolletta all'Ente furcese. Alla seduta consiliare era presente la presidente del Consiglio di Casalvecchio, Emanuela Triolo, che si è occupata della vicenda e ha ringraziato il sindaco Matteo Francilia e l’Amministrazione di Furci per il buon esito della stessa, in uno spirito di collaborazione istituzionale nell’interesse dei cittadini.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.