Sabato 19 Ottobre 2019
Progetto dell'Amministrazione comunale: il primo cittadino è Giuseppe Fiumara


Alì, eletti baby sindaco e Consiglio: ragazzi più vicini alla vita pubblica

14/02/2019 | ATTUALITÀ

617 Lettori unici

Il baby sindaco Giuseppe Fiumara

Alì da oggi ha anche il baby sindaco ed il baby consiglio. Nel plesso scolastico del piccolo centro collinare, infatti, si sono svolte le elezioni per la nomina del Consiglio dei ragazzi. Gli studenti ha scelto come primo cittadino Giuseppe Fiumara, che diventa ufficialmente il rappresentante della scuola aliese. Ha fatto bene anche l’altro candidato, Nicolò Raneri, che si è distanziato di soli tre voti. Il progetto, proposto dall’Amministrazione comunale e seguito dal vicesindaco e assessore alla Cultura Roberto Roma, ha riscosso il consenso e la disponibilità della dirigente scolasticadell’Istituto Comprensivo di Alì Terme, Rosita Alberti, e dei docenti del plesso di Alì ed ha coinvolto gli alunni in una nuova esperienza con l’intento di promuovere lo sviluppo della legalità e di sostenere il rispetto dei diritti umani, della solidarietà e della tolleranza: valori indispensabili per una pacifica convivenza. Anche i ragazzi sin da subito si sono mostrati interessati: sono state presentate le candidature di due baby sindaci ed altrettante liste collegate, con i rispettivi programmi ed ha avuto, così, inizio la campagna elettorale nelle classi. Nei giorni scorsi l’Amministrazione si è recata a scuola per un incontro formativo:eErano presenti il sindaco Natale Rao, il vicesindaco Roberto Roma, il presidente del Consiglio Sabina D’Angelo con il vice Domenico Bottari e il consigliere Giuseppe Raneri. Gli alunni hanno assistito, con interesse, alla spiegazione su ruolo e funzioni dell’amministratore locale e sul sistema elettorale in vigore. Sono state tante anche le domande poste agli amministratori. “Ognuno – ha detto Rao rivolgendosi agli alunni – avrà un ruolo determinante, dunque vi invito ad impegnarvi innanzitutto per la vostra formazione e per la tutela dei valori umani e civili e poi anche per la vostra comunità e per la cura del paese”.

L’obiettivo è stato quello di avvicinare i ragazzi alle problematiche della scuola e del territorio, con il chiaro intento di stimolare la loro partecipazione ai fatti di interesse collettivo e la loro attenzione sull’importanza della democrazia rappresentativa. Questioni che pur non facendo molta presa nelle giovani generazioni, hanno riscosso parecchio successo tra gli scolari. Assieme ai due candidati a sindaco sono stati eletti i 10 consiglieri comunali che parteciperanno alla definizione delle scelte programmatiche e all’individuazione delle idee da proporre durante l’anno scolastico. Si tratta di Damiano Triolo, Simone e Daniele Caso, Rachele Reale e Maria Andronaco, per la lista n. 1 e Alessandro Grioli, Alessia Cassisi, Michela D’Urso, Silvia Repici e Samuele Ferrante per la lista n. 2. Le operazioni di voto si sono svolte applicando la legge elettorale in vigore. A tale scopo, infatti, nei giorni scorsi, durante un incontro con gli amministratori comunali, i ragazzi hanno appreso le procedure esatte per la validità del voto, da esprimere su schede elettorali appositamente elaborate e del tutto simili a quelle ufficiali. Ora si attende la convocazione del Consiglio comunale che provvederà a ratificare le nomine e a registrare le proposte del nuovo baby sindaco, in rappresentanza del baby consiglio e di tutta la popolazione scolastica.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.