Mercoledì 11 Dicembre 2019
Decisione dei Comuni dopo il bollettino diramato dalla Protezione civile


Allerta arancione per il maltempo: scuole chiuse nei comuni jonici

di Redazione | 19/12/2016 | ATTUALITÀ

12088 Lettori unici

Sul settore ionico previsti temporali sparsi e forti

Nuova ondata di maltempo dalla serata di oggi fino a domani. La Protezione civile regionale ha dichiarato il livello di allerta arancione che corrisponde alla fase operativa di preallarme. In base ai dati pubblicati nell’Avviso per il rischio meteo-idrogeologico e idraulico, valido dalle 16 di oggi, lunedì 19, alle 24 di domani, martedì 20, per le prossime 24-36 ore si prevedono venti di burrasca sud-orientali, con rinforzi di burrasca forte; mareggiate lungo le coste esposte; precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale. I fenomeni temporaleschi saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Diversi Comuni hanno deciso di chiudere le scuole nella giornata di domani: finora è stata disposta la sospensione delle lezioni a Francavilla di Sicilia, Gaggi, Graniti, TaorminaCastelmolaLetojanni, Giardini Naxos, Gallodoro, Mongiuffi Melia, Antillo, Limina, Forza d'Agrò, Sant'Alessio Siculo, S. Teresa di Riva, Savoca, Furci Siculo, Roccalumera, Mandanici, Pagliara, Nizza di Sicilia, Fiumedinisi, Alì, Alì Terme e Scaletta Zanclea. Solo il Comune di Itala ha deciso di non sospendere le lezioni didattiche. A Taormina chiusi anche i cimiteri del centro e della frazione Trappitello, il parco Giovanni Colonna Duca di Cesarò e il parcheggio di Mazzarò. A Sant'Alessio rimane chiuso il lungomare nel tratto tra le vie Salice e Sciascia, interdetto alla circolazione da sabato mattina. A S. Teresa è stato disposto con ordinanza sindacale il divieto di permanenze nei locali interrati, seminterrati e al piano terra negli edifici ubicati su via regina Margherita nella zona Borgo Marino, tra i numeri civici 167 e 175 (lato monte) e 152 e 156 (lato mare), per la presenza di un canale di scolo che in caso di forti piogge potrebbe creare problemi ai residenti. 

In dettaglio la Protezione civile segnala precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori ionici e meridionali, con quantitativi cumulati moderati; venti da forti a burrasca sud-orientali, con rinforzi di burrasca forte e mari agitati o molto agitati. Domani le piogge passano a sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Sicilia nordorientale, con quantitativi cumulati da moderati a puntualmente elevati; venti inizialmente da forti a burrasca dai quadranti meridionali e mari da agitati a molto agitati tutti i bacini occidentali e lo Ionio meridionale; molto mossi i restanti bacini.

I sindaci sono stati invitati a predisporre le azioni di prevenzione previste nei propri piani di protezione civile. I responsabili locali di Protezione civile sono stati invitati a prestare specifica attenzione alle condizioni meteorologiche locali e alle loro variazioni, non prevedibili e talora repentine, nonché agli effetti al suolo derivanti, ancorché potenziali, temuti o presumibili, adeguando all'occorrenza e opportunamente le Fasi operative e i propri modelli di intervento. In particolare, se sono note condizioni di vulnerabilità del territorio per effetto di dissesti precedenti, le Autorità locali di protezione civile possono, all'occorrenza, adottare Fasi operative con livelli superiori a quelli dell’Avviso regionale.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.