Domenica 25 Agosto 2019
La Protezione civile prevede forti temporali sulla Sicilia nord-orientale


Allerta meteo arancione, scuole chiuse nei comuni jonici

di Redazione | 22/01/2017 | ATTUALITÀ

4628 Lettori unici | Commenti 2

La situazione prevista domani

Prosegue l'allerta meteo sulla Sicilia nord orientale. La Protezione civile regionale ha diramato l'avviso di rischio idrogeologico e idraulico per le prossime 24-36 ore, che riduce l'allerta da rossa, prevista fino alle 24 di oggi, ad arancione a partire dalla mezzanotte di oggi fino alle 24 di lunedì 23 gennaio. Si prevede il persistere di precipitazioni diffuse e abbondanti, a prevalente carattere di rovescio e temporale, specie sui settori orientali e nella prima parte della giornata, con venti di burrasca forte dai quadranti orientali. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Mar Jonio da agitato a molto agitato.

Molti sindaci hanno deciso di chiudere le scuole nella giornata di lunedì 23. Lezioni sospese a Taormina, Castelmola, Francavilla di SiciliaGaggi, GranitiGiardini NaxosLetojanni, Gallodoro, Mongiuffi MeliaForza d'Agrò, Antillo, Limina, Sant'Alessio SiculoS. Teresa di Riva, SavocaFurci Siculo, Roccalumera, PagliaraMandanici, Nizza di Sicilia, Fiumedinisi, Alì TermeAlì, Itala e Scaletta Zanclea. A Taormina chiusi anche i cimiteri, il parco Giovanni Colonna Duca di Cesarò e la piscina comunale.

Sospese le lezioni all'Università di Catania. Lunedì 23 sospese a titolo precauzionale tutte le attività didattiche (lezioni, esami, esercitazioni e altro) previste nei dipartimenti dell'Università e nella Scuola Superiore.

Scuole aperte a Messina. A Catania invece il sindaco Enzo Bianco, dopo una consultazione con gli esperti della Protezione civile, ha confermato l'ordinanza che prevede che l'attività didattica nelle scuole di Catania lunedì sarà sospesa a scopo precauzionale. Disposto anche il divieto di circolazione dei mezzi a due ruote, che non potranno dunque circolare fino alle 24 di domani.

Si raccomanda di non uscire se non strettamente necessario, di non trattenersi nei piani cantinati e seminterrati, nei sottopassi e di non transitare e sostare nelle zone facilmente allagabili e nei pressi dei torrenti.

IN AGGIORNAMENTO


COMMENTI

genny | il 22/01/2017 alle 22:08:41

ma come mai il sindaco di messina non chiude le scuole neanche con l allerta rossa ? è chiuso dappertutto in Calabria in più province, a Catania, e sul versante tirrenico della Sicilia...e a Messina scuole aperte!!! Messina si trova in mezzo a questa allerta! gli studenti gli insegnanti il personale della scuola per recarsi sul luogo di lavoro devono prendere l auto o un mezzo pubblico e percorrere strade ,, autostrade , chilometri insomma... e la protezione civile ha raccomandato di uscire solo se veramente necessario!!! sindaco!!! ma fai un ordinanza di chiusura !! non ti danno la medaglia perché tieni aperte le scuole,,, magari eviti qualche disgrazia !

Pippo Sturiale | il 23/01/2017 alle 15:23:59

Al mio pluviometro 60 mm di pioggia in 24 ore ! Non è poco, anche se se ne prevedevano sei volte tanto. Ma la pertubazione in altri posti ha fatto danni: chi decide sbaglia sempre!? Se non succede nulla, viene accusato di eccesso di zelo e di gridare inutilmente al lupo al lupo ... o di non aver fatto fare un giorno di vacanza! Se ci sono danni e non si chiudono le scuole, allora si è addirittura condannati! Certamente la scelta è sempre precauzionale ... Accorinti ha corso un bel rischio ... ma lui ha la verità, quindi ha scelto di conseguenza ... Diciamogli: "BRAVO!"

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.