Sabato 19 Ottobre 2019
Fondi stanziati dal Governo per coprire i danni subiti da cittadini e imprese


Alluvioni 2015 e 2016, dalla Regione 7,6 milioni per i comuni siciliani colpiti

25/09/2018 | ATTUALITÀ

1797 Lettori unici

L'alluvione del 2016 a Letojanni

Ammontano a 7,6 milioni di euro le somme che la Regione siciliana erogherà per far fronte ai danni di alcune calamità naturali che hanno colpito l’Isola nel 2015, 2016 e 2017. Le risorse, stanziate dal Dipartimento nazionale della Protezione civile, riguardano gli stati d'emergenza - a suo tempo richiesti da Palazzo d’Orleans - a seguito delle alluvioni nelle province di Catania, Enna e Messina (verificatesi dall'8 settembre al 3 novembre 2015), Agrigento e Messina (24 e 25 novembre 2016), Ragusa (dal 21 al 23 gennaio 2017). E nei Comuni di Licata (19 novembre 2016) e Marineo (dal 21 al 23 gennaio 2017).  Il provvedimento è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 13 settembre, pertanto possono essere già presentate dai cittadini le domande ai Comuni di riferimento, i quali, a loro volta, inoltreranno la documentazione al Dipartimento regionale di Protezione civile, che procederà alla verifica degli effettivi danni. L’iter dovrà, comunque, concludersi entro il 31 dicembre 2018. “Una boccata d'ossigeno - evidenzia il presidente della Regione Nello Musumeci - per tutti quei cittadini e per le imprese che hanno dovuto far fronte, a proprie spese, agli ingenti danni subiti”.

Per le alluvioni del 2015 la dichiarazione di stato di emergenza riguarda l’intera provincia di Messina, mentre per quella del 2016 i seguenti comuni: Antillo, Barcellona Pozzo di Gotto, Casalvecchio Siculo, Castelmola, Forza d’Agrò, Francavilla di Sicilia, Furci Siculo, Gaggi, Gallodoro, Giardini Naxos, Letojanni, Messina, Monforte San Giorgio, Mojo Alcantara, Motta Camastra, Nizza di Sicilia, Pace del Mela, Pagliara, Rometta, Savoca, Sant’Alessio Siculo, San Filippo del Mela, Santa Lucia del Mela, Santa Teresa Riva, Saponara, Taormina, Villafranca Tirrena.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.