Lunedì 27 Maggio 2019
Le somme raccolte a ottobre serviranno a sostenere la mensa scolastica


“Amatriciana solidale”, Amatrice ringrazia Scaletta e Itala: “Gesto che ci dà forza”

di Andrea Rifatto | 17/02/2017 | ATTUALITÀ

2598 Lettori unici

Gli organizzatori dell'evento

“Simili gesti fatti con il cuore ci danno la forza, giorno dopo giorno, di andare avanti, guardare al futuro e intravedere un nuovo inizio”. A parlare è la dirigente scolastica dell’Istituto omnicomprensivo di Amatrice, Maria Rita Pitoni, nella lettera inviata all’Unione dei Comuni Valle di Monte Scuderi per ringraziare le comunità di Scaletta Zanclea e Itala, che hanno donato all’istituto, colpito dal sisma che il 24 agosto 2016 ha devastato il Centro Italia, la somma di 2mila 091 euro, raccolta grazie all’iniziativa “Amatriciana solidale”. La manifestazione si è svolta il 2 ottobre scorso in piazza De Gasperi, tra Itala e Scaletta, ed è stato un momento per esprimere la vicinanza a quanti si trovano in difficoltà dopo il terremoto da parte di due comunità devastate dall’alluvione di sette anni fa, di cui portano i segni indelebili. Protagonista è stata la pasta all’amatriciana, piatto tipico della comunità di Amatrice (Rieti). Organizzata da un gruppo di volontari dei due centri con il patrocinio dell’Unione dei Comuni Valle di Monte Scuderi e con la collaborazione dei giovani di Itala, delle Pro Loco e dei gruppi di Protezione civile, “Amatriciana solidale” ha visto la partecipazione di circa 500 persone da tutto il comprensorio, che hanno lasciato la propria offerta contribuendo alla raccolta fondi. Le somme sono state poi inviate dall’Unione dei Comuni all’Istituto omnicomprensivo di Amatrice e contribuiranno a sostenere i costi per garantire agli studenti il servizio di mensa scolastica. “Esprimo i più calorosi ringraziamenti a nome di tutta la comunità scolastica di Amatrice – ha scritto la dirigente – e gli alunni sono molto felici di sapere che c’è chi pensa a loro. Un forte abbraccio da alunni, genitori, direttore amministrativo, docenti e collaboratori”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.