Lunedì 16 Settembre 2019
Centinaia di persone da tutto il comprensorio all'iniziativa benefica in piazza


Amatriciana solidale, l’abbraccio di Scaletta e Itala alle popolazioni terremotate – FOTO

di Andrea Rifatto | 04/10/2016 | ATTUALITÀ

2627 Lettori unici

Organizzatori e volontari dell'iniziativa

Un gesto di solidarietà verso le popolazioni del Centro Italia colpite dal sisma del 24 agosto ma anche un ricordo delle vittime dell’alluvione dell’1 ottobre 2009 e un omaggio ad un angelo volato in cielo troppo presto. “Amatriciana solidale”, iniziativa svoltasi domenica sera in piazza De Gasperi tra Itala e Scaletta, è stata un’occasione per esprimere la vicinanza a quanti si trovano oggi in difficoltà dopo il terremoto da parte di due comunità devastate dall’alluvione di sette anni fa, di cui portano i segni indelebili. Protagonista è stata la pasta all’amatriciana, piatto tipico della comunità di Amatrice (Rieti), colpita dell’evento calamitoso. Organizzata da un gruppo di volontari dei due centri con il patrocinio dell’Unione dei Comuni “Valle di Monte Scuderi” e con la collaborazione dei “Giovani di Itala”, delle Pro Loco e dei gruppi di Protezione civile, “Amatriciana solidale” ha visto la partecipazione di circa 500 persone da tutto il comprensorio, che hanno lasciato la propria offerta contribuendo alla raccolta fondi. Il ricavato, una volta quantificato, verrà devoluto in favore delle popolazioni terremotate. Alla serata, che ha visto esibirsi sul palco gruppi di ballo e cantanti, hanno preso parte anche i sindaci di Scaletta e Itala, Gianfranco Moschella e Antonino Crisafulli, mentre assessori e consiglieri hanno indossato i panni dei volontari per contribuire alla riuscita dell’evento. Non sono mancati i momenti di commozione quando i partecipanti hanno alzato al cielo delle fiaccole in ricordo delle 298 vittime del terremoto di agosto e dei 37 morti dell’alluvione del 2009, con un pensiero speciale per Maria Urbano, la giovane scalettese di recente strappata prematuramente alla vita.



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.