Giovedì 22 Agosto 2019
Dal Governo 393mila per palestra e municipio. Il sindaco Paratore: 'Si realizza il nostro programma'


"Antillo protagonista del risparmio energetico": finanziati due impianti fotovoltaici

di Redazione | 11/08/2015 | ATTUALITÀ

1141 Lettori unici

La palestra di contrada Ferraro

Il Comune di Antillo ha ottenuto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti un importante finanziamento nell’ambito del Programma "Nuovi Progetti di Interventi", svolto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri di concerto con il Mit grazie ai fondi messi a disposizione dal decreto “Sblocca Italia”. Nella cittadina collinare arrivano 393.664,19 euro che verranno utilizzati per la realizzazione di due impianti fotovoltaici sulla casa comunale e sulla palestra di contrada Ferraro. Il progetto, presentato dal Comune di Antillo il 13 maggio scorso, è stato inserito al decimo posto tra i 15 ammessi in Sicilia nella graduatoria degli interventi finanziati dal Ministero, di cui 9 in provincia di Messina, per un totale di 5,8 milioni di euro. Il decreto che approva i 21 elenchi dei Comuni/Unioni di Comuni risultati assegnatari di finanziamento, uno per ciascuna Regione e Provincia autonoma, nell'importo dei 100 milioni di euro previsti dal dl Sblocca Italia, è stato firmato nei giorni scorsi dal ministro Graziano Delrio.

“Dopo le importantissime opere già finanziate, nell’ambito della lotta al dissesto idrogeologico del territorio e delle quali si attende soltanto l’inizio dei lavori – commenta il sindaco Davide Paratore – si aggiunge un nuovo fondamentale tassello sulla strada della concreta realizzazione del programma elettorale presentato alle elezioni amministrative del 2011, che ha individuato nell’efficientamento e nel risparmio energetico una voce fondamentale per dare al paese prospettive future di crescita e sviluppo.
 In quest’ottica – aggiunge il primo cittadino di Antillo – si inserisce anche l’avvenuta sostituzione delle vecchie lampade votive nel cimitero mediante la nuova tecnologia a led, nonché un programmato intervento sull’impianto di pubblica illuminazione che, una volta messo a regime, consentirà all’Ente di abbattere drasticamente i costi energetici e di rinnovare, al contempo, l’intero impianto".
Nelle more della registrazione del decreto, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha autorizzato i Comuni assegnatari a svolgere tutte le attività preliminari necessarie per procedere alla pubblicazione del bando di gara o della determina a contrarre entro il termine del 31 ottobre 2015, ricordando che il mancato rispetto di tale termine comporterà la revoca del finanziamento.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.