Sabato 07 Dicembre 2019
Chiesto un incontro con tutti i soggetti coinvolti per stabilire il numero di addetti


Aro S. Teresa, la Fp-Cgil vuole chiarezza sul personale da assumere

di Andrea Rifatto | 12/01/2016 | ATTUALITÀ

1705 Lettori unici

Secondo il Comune bastano 12 addetti, per la Cgil ne servono 22

L’avvio dell’Ambito di raccolta comunale (Aro) a S. Teresa di Riva è stato annunciato dal sindaco Cateno De Luca per il prossimo 1 febbraio. Domani, mercoledì 13, dovrebbe avvenire la firma del contratto con l’associazione temporanea di imprese Onofaro-Multiecoplast-Caruter (Naso-Torrenova-Brolo) che si è aggiudicata il servizio di spazzamento stradale, raccolta e trasporto a smaltimento dei rifiuti urbani e speciali assimilati per un periodo di sette anni, per un importo di 6.599.312,55 euro oltre Iva e oneri sicurezza sull’importo a base d’asta di 7.315.500 euro. Nel frattempo la Fp-Cgil di Messina vuole vederci chiaro, soprattutto riguardo al numero di addetti che verranno impiegati, che saranno 12 secondo il Piano di gestione redatto dal Comune e approvato dalla Regione, rispetto ai 22 che sono stati utilizzati fino ad oggi dall’Ato Me 4 e che la sigla sindacale ritiene necessari per il corretto espletamento del servizio. Questione su cui nei mesi scorsi si è acceso lo scontro tra il sindaco di S. Teresa Cateno De Luca e il segretario provinciale Fp-Cgil Carmelo Pino. Quest’ultimo ha inviato ieri alla Direzione territoriale del Lavoro di Messina una richiesta urgente di incontro per discutere dell’attuazione di quanto previsto dall’art 6 Ccnl Fise e Accordo Quadro del 6 agosto 2013 tra assessorato regionale all’Energia e organizzazioni sindacali per il passaggio diretto ed immediato dei lavoratori impegnati a S. Teresa di Riva. il segretario Carmelo Pino ha chiesto che vengano invitati alla riunione la ditta Onofaro Antonino, capogruppo dell’Ati Onofaro Antonino Srl-Multiecoplast Srl-Caruter Srl; l’Ato Me4 Spa in liquidazione; il commissario straordinario Ettore Ragusa; l'Srr Messina Area Metropolitana e il Comune di Santa Teresa di Riva.
La Onofaro Srl ha intanto scritto all’Ato e alla Srr, e per conoscenza a sindacati e al Comune, chiedendo alla società d’ambito in liquidazione l’elenco nominativo dei 12 addetti che hanno maturato il diritto all’assunzione per passaggio diretto e immediato, così da destinarli, come previsto dagli atti di gara, allo spazzamento stradale e alla raccolta e smaltimento dei rifiuti, considerando che l’inizio dell’affidamento del servizio avverrà con decorrenza 1 febbraio 2016.

Più informazioni: aro santa teresa  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.