Lunedì 17 Giugno 2019
La rete creata da Assojonica: a breve accordo di partenariato e tavoli di lavoro


Associazioni, scuole e amministrazioni: tutti uniti per far crescere la zona jonica

17/09/2018 | ATTUALITÀ

1373 Lettori unici

I partecipanti all'incontro

Una nuova prospettiva, un nuovo modo di affrontare le problematiche sensibili del territorio. É questa la strada intrapresa dalle associazioni aderenti alla rete Assojonica, dalle istituzioni scolastiche, dalle amministrazioni comunali, dalle Pro Loco. All’incontro organizzato a S. Teresa di Riva per discuterne erano presenti oltre 50 delle 80 associazioni operanti nel volontariato sociale e nella promozione culturale del territorio, 15 rappresentanti delle amministrazioni locali, dirigenti scolastici e delegati di tutti gli istituti dell’ambito scolastico XIV (provincia di Messina) e di 12 Pro Loco operanti nell’area jonica. Un altro step, un passaggio obbligato per un percorso intrapreso un anno addietro che prevede entro il mese di ottobre della ratifica di un protocollo di intesa tra i soggetti presenti ad un rapporto di collaborazione operativa che si attuerà su diversi fronti. Un contenitore unico dove sarà possibile una rapida comunicazione simultanea su informazioni, proposte, progetti condotti da gruppi di associazioni, una cabina di regia per coordinare l’offerta formativa delle associazioni nelle attività con le scuole, le amministrazioni che saranno da supporto logistico ai progetti posti in essere. Ma non solo. Prospettive di partecipazione a misure comunitarie, possibilità di attuare e coordinare iniziative articolate sul territorio.

L’incontro promosso dalla rete Assojonica in collaborazione con l’Amministrazione comunale di S. Teresa di Riva ha trovato una notevole partecipazione anche nel dibattito che ha visto gli interventi del vicepresidente del Cesv Ennio Marino e del direttore Rosario Ciraolo, della dirigente dell’Istituto superiore “Caminiti Trimarchi” Carmela Maria Lipari, della dirigente dell’Istituto comprensivo di S. Teresa Enza Interdonato, della vicaria della Direzione didattica locale Maria Concetta Muscolino e del presidente provinciale Unpli Santi Gentile. L’assessore Domenico Trimarchi, dopo i saluti di rito, ha rappresentato la disponibilità dell’Amministrazione a sostenere le attività che coinvolgono le risorse associative del territorio ed ha sottolineato l’importanza del ruolo delle associazioni proponendo anche alcune ipotesi di iniziative che le attività sinergiche potrebbero favorire. L’architetto Andrea Donsì, promotore del portale Assojonica e della proposta di rete tra associazioni, scuole e amministrazioni formulata ad ottobre dello scorso anno e che si sta avviando verso un primo momento di sintesi attraverso l’accordo di partnerariato, ha evidenziato come il percorso rappresenta l’avvio di un processo di crescita e di affrancamento dalla condizione di depressione socio-economica dell’area jonica a partire da una ritrovata consapevolezza culturale e solidale delle attività delle singole associazioni.

“La formazione dei tavoli di lavoro tra associazioni, scuole e amministrazioni potrà costituire – ha specificato Donsì - quel volano progettuale che favorirà la costituzione di una piattaforma sociale indispensabile per partecipare alle misure di finanziamento dove la qualità del profilo delle partnership rappresenta la condizione prioritaria per ottenere risultati concreti”. L’incontro è stato arricchito dalla partecipazione degli intervenuti con proposte da parte delle associazioni (Filippo Isaja Croce Rossa Italiana Roccalumera-Taormina, Antonio Vucci Asso.Volo Val di Nisi, Mariella Di Bella Associazione Italiana Celiachia, Angelica Caspanello Friends of Europe Roccalumera, Annamaria Noessing Legambiente Taormina) e da amministratori locali (il consigliere Rosario Trischitta di Sant’Alessio, l’assessore Annalisa Cordaro di Scaletta e l'assessore Marcella Russo di Casalvecchio). I prossimi appuntamenti saranno rappresentati dall’avvio operativo per aree tematiche dei gruppi di lavoro che coordineranno iniziative sull’ambiente, sulla promozione culturale del territorio, sulla prevenzione sanitaria e protezione civile, integrazione sport e disabilità (progetto già avviato a gennaio) e da un open day con le scuole del territorio.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.