Venerdì 18 Ottobre 2019
Affidati lavori sulla Sp 23 per rifare il manto stradale nei tratti più dissestati


Buche sulla S. Teresa-Misserio, il Comune asfalta al posto della Città metropolitana

di Andrea Rifatto | 25/05/2019 | ATTUALITÀ

521 Lettori unici

Un tratto della Sp 23

Così com’è successo al sindaco di Antillo, anche il collega di S. Teresa di Riva, Danilo Lo Giudice, si è sentito rispondere dalla Città metropolitana di Messina che non è possibile intervenire per la manutenzione delle strade provinciali visto che l’ente intermedio non ha ancora approvato i bilanci e non ha risorse economiche disponibili. E così il primo cittadino ha deciso di agire in proprio per la sistemazione della sede viaria della Strada provinciale 23 S. Teresa-Misserio, costellata da buche e avvallamenti che possono rappresentare un pericolo per la pubblica incolumità. Lo Giudice ha invitato il direttore dell’Area Pianificazione e Gestione del Territorio a porre in essere, in deroga a quanto previsto dalla legge, i lavori di manutenzione e ripristino di alcuni tratti di pavimentazione stradale dissestata, segnalati da tempo dagli automobilisti che percorrono quotidianamente l’arteria. L’Ufficio tecnico ha quindi predisposto una perizia di spesa dell’importo complessivo di 6mila 840 euro oltre Iva e ha proceduto all'acquisizione dell'offerta per l'esecuzione dei lavori avvalendosi della trattativa diretta sulla piattaforma Mepa, affidando alla ditta Sca.Ce.Bit. Srl di Piedimonte Etneo gli interventi di scarifica e bitumazione di alcuni tratti della S. Teresa-Misserio, per una spesa complessiva di 7mila 927 euro. L’impresa interverrà in particolare rimuovendo il vecchio tappeto d’asfalto e la posa di nuovo conglomerato bituminoso nella zona dell’innesto tra la Sp 23 e la Sp 22 per Mancusa e nel tratto all’altezza di Rogani, mentre in altri punti verranno riempite le buche più evidenti.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.