Giovedì 22 Agosto 2019
Interrogazione del deputato Cristian Iannuzzi sulla mancanza di sicurezza per i cittadini


Capo Alì, chiesto l'intervento del presidente del Consiglio Renzi

01/10/2015 | ATTUALITÀ

1291 Lettori unici

Il deputato Cristian Iannuzzi chiede interventi

Dopo l’interrogazione presentata alla Camera dei Deputati dal portavoce messinese del Movimento Cinque Stelle, Francesco D’Uva, il “caso Capo Alì” continua a tenere banco nelle aule parlamentari. Anche il deputato del Gruppo Misto alla Camera, Cristian Iannuzzi, eletto nella Circoscrizione Lazio 2, ha presentato un’interrogazione sulla questione. “A Capo Alì, un’ennesima frana ha diviso in due la riviera ionica – scrive Iannuzzi – e si prospettano tempi difficili e gravi pericoli per i lavoratori e cittadini che si devono spostare verso Messina o Taormina, senza che le autorità competenti abbiano risolto in maniera strutturale e definitiva un problema vitale per la circolazione e per il territorio, che si trascina da decenni, mettendo a rischio la vita delle persone e l’economia delle comunità interessate. Al riguardo – continua il deputato – ho presentato un’interrogazione parlamentare, convinto che la messa in sicurezza di questo tratto di strada assuma priorità nell’ambito del programma di interventi sulla viabilità in Sicilia e che vadano adottate misure definitive e strutturali di protezione ambientale affinché i cittadini non debbano preoccuparsi che ad ogni temporale possa verificarsi una nuova frana con tutti i pericoli e danni connessi. Per evitare il disastro causato dall’alluvione di Messina del 2009 – conclude Iannuzzi – chiedo al Presidente del Consiglio ed ai ministri Del Rio e Galletti, quali misure prevedano di adottare al fine di ripristinare la sicurezza stradale, di accertare l’esistenza obiettiva di pericolo o di insidie della strada e le eventuali responsabilità; se prevedano iniziative definitive e strutturali di protezione ambientale e di messa in sicurezza del territorio che includano una corretta valutazione delle aree a rischio e un aumento delle dotazioni finanziarie”.

Più informazioni: chiusura capo alì  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.