Domenica 25 Agosto 2019
Ufficializzati oggi: saranno rispettivamente direttore generale e amministrativo


Cas, Salvatore Pirrone e Nino Caminiti i nuovi vertici

di Redazione | 20/01/2015 | ATTUALITÀ

2114 Lettori unici

Salvatore Pirrone (a sinistra) e Nino Caminiti

Si sono insediati oggi i nuovi vertici del Consorzio per le Autostrade Siciliane. Il nuovo direttore generale è l’ing. Salvatore Pirrone, che prende il posto del dimissionario Maurizio Trainiti, mentre il dott. Antonino Caminiti ricoprirà il ruolo di direttore amministrativo. Un anno importante per ulteriori e significativi obiettivi - ha commentato il presidente del Cas, Rosario Faraci -: anche per questo sono state potenziate le professionalità esistenti in applicazione della normativa vigente, con nuove qualificate presenze a cominciare dai drigenti di massimo livello.  

Pirrone, palermitano, laureato in Ingegneria civile alla Università di Palermo ed abilitato all’esercizio della professione, è dirigente della Regione con una lunga e significativa esperienza in diversi rami della Amministrazione regionale. Ingegnere capo del Genio civile di Trapani fino allo scorso 31 dicembre, ora è al Cas per dirigere l’Ente sostenendo il piano di rilancio della rete autostradale programmato dall’Amministrazione presieduta da Rosario Faraci e per coordinare, dirigere e sovrintendere i grandi lavori avviati e quelli recentemente appaltati (costruzione Lotti 6-7-8 della Siracusa-Gela, viadotto Ritiro, messa in sicurezza delle Gallerie Tindari e Capo d’Orlando). Nel suo excursus professionale si segnalano la responsabilità di diversi Servizi del Dipartimento regionale Infrastrutture e dell’Ispettorato regionale tecnico per i controlli sulle opere di competenza della Regione nonché di congruità e vigilanza della spesa. Dal 1989 al 1990 è stato dirigente tecnico del Genio civile di Palermo, dal 2002 al 2006 è stato presidente della Commissione di controllo tecnico-amministrativo per la verifica delle gestioni di tutti gli impianti di dissalazione di proprietà della Regione Siciliana (Gela, Porto Empedocle, Linosa, Lampedusa, Pantelleria, Lipari, Ustica). Tra il 2006 ed il 2009 è stato componente del Nucleo Ispettivo per il controllo della attività amministrativa del Comune di Palermo e per varie verifiche concernenti il Dipartimento regionale di Protezione civile. Per più anni è stato consulente della Procura della Corte dei conti della Sicilia per accertamenti di danno all’erario di vari comuni ed in genere della pubblica amministrazione siciliana.

Antonino Caminiti proviene invece dal Comune di Taranto, dove è stato a capo della Direzione Programmazione economico-finanziaria e responsabile del Servizio Finanziario, dopo aver diretto per diversi anni l'Area Economico-Finanziaria del Comune di S. Teresa di Riva. Nato a S. Teresa, è laureato in Economia e Commercio, abilitato all’esercizio della professione di dottore commercialista e revisore contabile. Vincitore di concorso pubblico negli enti locali, è in possesso di una notevole esperienza amministrativa-finanziaria acquisita in Comuni di medie e grandi dimensioni.

Più informazioni: cas  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.