Venerdì 18 Ottobre 2019
Lunghe code e disagi a Taormina e Giardini fino all'imbocco dell'autostrada


Casello A18 chiuso e caos sulla Ss114: "Viabilità drammatica, servono alternative"

di Francesca Gullotta | 19/10/2018 | ATTUALITÀ

3417 Lettori unici

Code sulla Statale tra Taormina e Giardini

Una situazione insostenibile quella che stanno vivendo in questi giorni gli utenti della strada costretti a spostarsi lungo la Statale 114 e soprattutto nel tratto compreso tra le frazioni a mare di Taormina ed il centro abitato di Giardini Naxos. La chiusura del casello dell’autostrada A18 Messina-Catania di Taormina in direzione Giardini in atto da lunedì scorso ha mandato in tilt il traffico veicolare. Lunghe code si registrano, in diversi momenti della giornata, sulla Ss 114, in particolare tra Capo Taormina, Villagonia e lungo le principali vie di Giardini fino ad arrivare allo svincolo per poter imboccare l’autostrada in direzione Catania. Tutti rimangono imbottigliati con attese che superano i 30 minuti: automobili, bus di linea e turistici, mezzi pesanti, chi viaggia sulle due ruote e, cosa ancora più grave, anche i mezzi di soccorso: il problema non risparmia nessuno e sta riguardando l’intero flusso veicolare di chi si sposta tra le due principali stazioni turistiche rimanendo bloccati a volte anche per un’ora. Il tratto autostradale tra Taormina e Giardini veniva percorso da numerosi utenti che per raggiungere il centro giardinese o la frazione taorminese di Trappitello utilizzavano l’A18 proprio per evitare di attraversare il centro abitato di Giardini già di per sé caotico e che adesso devono necessariamente convergere sull’arteria statale.

Alla notizia dell’annunciata chiusura dello svincolo di Taormina erano già intervenuti gli amministratori dei due comuni interessati ma da parte dei dirigenti del Consorzio Autostrade Siciliane era stato ribadito un secco no in quanto gli interventi da effettuare nella galleria, soggetta ad imponenti infiltrazioni di acqua piovana, non erano più procrastinabili. Il problema fondamentale è che ancora in questo periodo ci troviamo in piena stagione turistica con la presenza di numerosi turisti stranieri e crocieristi che affollano la città di Taormina arrivando con i bus turistici o con le navette che per raggiungere la Perla dello Jonio sono costretti a vere e proprie acrobazie tra le strade urbane. ”Pur comprendendo la necessità di questi interventi per mettere in sicurezza le gallerie ed il tratto interessato – asserisce il sindaco di Giardini, Nello Lo Turco – quanto sta accadendo sta rendendo drammatica una viabilità già pesante di se stessa. Mi auguro solo che non succeda nulla dal punto di vista delle emergenze. Tutto ciò – continua Lo Turco – non fa altro che evidenziare, ancora una volta, quella che è una necessità primaria della nostra comunità di cui l’Anas continua a non tenere conto, cioè di un sistema viario alternativo che libera il centro urbano della città”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.