Mercoledì 13 Novembre 2019
La Città metropolitana stanzia 52mila euro. Crollato un muro a Casalvecchio


Cedimento sulla Sp 23, avviati i lavori a Misserio. Previste opere anche sulla Sp 19

di Andrea Rifatto | 23/10/2017 | ATTUALITÀ

1435 Lettori unici

I lavori sul tratto ceduto della Sp 23

Hanno preso il via questa mattina i lavori di rifacimento di un tratto della Strada provinciale 23 che da S. Teresa di Riva conduce a Misserio, ceduto nelle scorse settimane all’altezza del km 6. La III Direzione Viabilità della Città metropolitana ha affidato gli interventi in somma urgenza alla 3 Effe di Santi Finocchio di S. Teresa, che ha avviato il cantiere per eliminare lo svuotamento nel piano viabile manifestatosi con l’apertura di un foro in mezzo alla carreggiata, che metteva a rischio l'incolumità degli automobilisti visto il pericolo di nuovi crolli. La segnalazione era giunta alla Città metropolitana dall’Amministrazione comunale e il 12 ottobre il responsabile del 2° Ufficio Viabilità, il geometra Giovanni Pinto, ha effettuato un sopralluogo constatando lo svuotamento di quasi metà carreggiata a causa del crollo della soletta di un cunettone che corre trasversale alla strada. Alla verifica sui luoghi ha fatto seguito la redazione del verbale di somma urgenza, del computo metrico e del quadro economico dei lavori necessari a ripristinare le condizioni di sicurezza per la viabilità, approvato dal dirigente della III Direzione, l’ingegnere Armando Cappadonia. La ditta sta procedendo con lo scavo fino a due metri di profondità di un tratto di strada lungo sei metri e largo due e successivamente provvederà alla costruzione di una nuova fondazione stradale con relativo drenaggio. Per consentire i lavori è stato istituito il senso unico alternato regolato da semafori per un tratto di circa 50 metri.

Contestualmente ai lavori sulla Sp 23 è stato inserito nello stesso appalto il un intervento sulla Sp 19 Savochese, al km 6,750 in prossimità del bivio con la strada di penetrazione agricola dei Ss. Pietro e Paolo in direzione Casalvecchio-Antillo: qui il muro in pietrame posto a sostegno della strada è parzialmente crollato svuotando una parte di carreggiata finendo sulla strada agricola sottostante, mentre a pochi metri di distanza sono state notate lesioni nel muro di sostegno che lasciano prevedere un imminente crollo con svuotamento della carreggiata. Altro rischio è rappresentato dallo scarico di pietrame sula strada provinciale agricola sottostante, interessata anche dal passaggio di turisti che si recano all’abbazia.

La spesa complessiva ammonta a 52mila 910 euro, di cui 38mila 055 per lavori al netto dello sconto del 15%, 3mila 098 per oneri di sicurezza e 11mila 756 per somme a disposizione. L’intervento sulla Sp 23 costerà 4mila 804 euro mentre quello sulla Sp 19 (che partirà dopo il 2 novembre in quanto sarà necessario interdire il transito) inciderà per 33mila 250 euro. La ditta dovrà completare i lavori entro 45 giorni e per ogni giorno di ritardo dovrà pagare una penale di 100 euro. Responsabile unico del procedimento è l’ingegnere Giovanni Lentini del 2° Servizio Viabilità Distretto Costa Jonica.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.