Martedì 23 Luglio 2019
Messa nella chiesa di Portosalvo alla presenza di autorità militari e civili


Celebrata a S. Teresa la Virgo Fidelis, patrona dell'Arma dei Carabinieri

di Redazione | 22/11/2016 | ATTUALITÀ

3264 Lettori unici | Commenti 1

I partecipanti alla celebrazione nella chiesa di Portosalvo

L’Associazione Nazionale Carabinieri-Sezione di S. Teresa, con la partecipazione della Compagnia Carabinieri di Taormina, ha solennemente commemorato la Virgo Fidelis, patrona dell'Arma, con una Santa Messa nella chiesa santateresina di Santa Maria di Portosalvo. Alla funzione religiosa, celebrata dal parroco padre Agostino Giacalone, hanno partecipato numerose autorità militari e civili. Presenti i comandanti delle stazioni dell’Arma dei Carabinieri del territorio compreso tra Taormina e S. Teresa, i sindaci o loro delegati dei comuni tra Taormina e Scaletta Zanclea, diversi rappresentanti delle forze di polizia, il generale Antonio Lando e il colonnello Giovanni Giunta per l’Esercito italiano, il Gruppo interforze di Protezione civile jonica e altre associazioni di protezione civile, i giudici Filippo Pennisi, Agostino Cisca, Antonino Barbagallo e Michele Urso e diversi cittadini. Il vicesindaco di S. Teresa, Danilo Lo Giudice, ha portato il saluto dell’Amministrazione e di tutta la cittadinanza, seguito dal messaggio letto dal presidente dell'Associazione Nazionale Carabinieri di S. Teresa, vicebrigadiere Francesco Musicò, che ha ribadito l’orgoglio dei militari in congedo di aver fatto parte della grande famiglia dell’Arma, di cui si sentono tuttora membri. Il comandante della stazione Carabinieri di S. Teresa, maresciallo Maurizio La Monica, ha letto la “Preghiera del Carabiniere”, mentre il capitano della Compagnia di Taormina, capitano Arcangelo Maiello, ha spiegato le origini della Virgo Fidelis, festeggiata ogni anno il 21 novembre in coincidenza dell'anniversario della Battaglia di Culqualber, di cui ricorre quest'anno il 75esimo, nel corso della quale i Carabinieri dell’allora I Battaglione Mobilitato scrissero una delle pagine più fulgide e anche più dolorose della loro storia in terra d’Africa, che valse all’Arma la Medaglia d’Oro al valor militare. Fu Papa Pio XII, l’11 novembre 1949, a promulgare un “breve apostolico” con cui stabilì che la Beatissima Vergine Maria, invocata col nome di Virgo Fidelis, sarebbe diventata “... massima Patrona Celeste dell’intera famiglia militare italiana chiamata Arma dei Carabinieri" e che sarebbe stata anche annualmente commemorata il 21 novembre. 


COMMENTI

Giovanni Usai | il 22/11/2016 alle 14:20:29

NON HA BISOGNO DI COMMENTI....

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.