Lunedì 19 Agosto 2019
Sabato e domenica eventi commemorativi. Ad Antillo cento rintocchi di campana


Centenario Prima Guerra mondiale, celebrazioni a Letojanni e Roccafiorita

di Redazione | 22/05/2015 | ATTUALITÀ

2360 Lettori unici

In occasione del centenario dell'ingresso dell'Italia nella Prima Guerra mondiale sono previste diverse iniziative anche nella riviera jonica messinese, in particolare a Letojanni e Roccafiorita. Il 23 maggio 1915, infatti, il Regio Governo d'Italia dichiarò all'Austria-Ungheria, confortato dai voti del Parlamento e dalle solenni manifestazioni del Paese. Il Comune di Letojanni ha organizzato una serie di eventi che si svolgeranno sabato 23 e domenica 24 maggio. Sabato, alle 17.30 nella Sala del Consiglio comunale, verrà presentato il testo “Caduti e combattenti”, dell’ing. Vincenzo Andò. Un tributo alla memoria dei suoi familiari: il nonno Pippo, Giuseppe Frisella Viviano, Croce per merito di guerra, combattente in Africa orientale 1935-36; lo zio Mimì, Giuseppe Frisella Viviano, Croce per merito di guerra, combattente prima e seconda guerra mondiale; il nonno Enzo, Vincenzo Andò, pluridecorato al Valor Militare, già capitano dei Bersaglieri, combattente prima e seconda guerra mondiale; e il papà, Bruno Andò, già Ispettore Generale dei Vigili del Fuoco e S. Ten. Compl. della Regia Marina Italiana, combattente seconda guerra mondiale. Alla presentazione, oltre all’autore, interverranno i sindaci di Castelmola, Gallodoro, Letojanni, Mongiuffi Melia e Taormina. Presente anche il prof. Rosario Battaglia, docente di Storia contemporanea presso la Facoltà di Scienze umane e sociali dell’Università di Messina. Verranno inoltre proiettate immagini e lette poesie e resoconti dei reggimenti di fanteria in ricordo dei caduti. Domenica, sempre a Letojanni, le commemorazioni partiranno alle 9.30 con la deposizione di una corona di alloro sul Monumento dei Caduti, alla presenza di autorità civili, militari e religiose. Gli alunni della scuola “Ten. Ottorino Biondo” intoneranno poi l’Inno di Mameli. Alle ore 11, verrà celebrata la Santa Messa nella Chiesa Madre S. Giuseppe.

“Cento rintocchi nella valle” è invece l’evento che l’Unione dei Comuni Valli Joniche dei Peloritani ha ideato per domenica 24 maggio per celebrare il Centenario della Grande Guerra. Dal Monte Kalfa a Pizzo Monaco, passando per Sant’Alessio Siculo e gli altri comuni del comprensorio, la manifestazione si incentrerà su alcuni momenti celebrativi e su una serie di attività collaterali nei singoli comuni, le cui vie dedicate a protagoniste ed eventi legati alla prima guerra mondiale saranno tutte imbandierate. Si comincerà dall’alto. Dal Monte Kalfa di Roccafiorita, con la messa delle 9,30 al santuario della Madonna dell’Aiuto, in occasione anche settantesimo pellegrinaggio che alle 7 del mattino giungerà dal paese, come ogni anno il 24 maggio, festa di Maria Ausiliatrice. Alle 11, al monumento ai caduti di Roccafiorita, l’inno nazionale aprirà un momento di saluto e riflessione con i sindaci, i vertici dell’Unione, il presidente dell’Associazione Combattenti e Reduci-sezione di Sant’Alessio, Concetto Fleres, e il presidente provinciale dell’Associazione. Alle 12, da Pizzo Monaco di Antillo, giungeranno i rintocchi, cento, della campana in memoria dei disperi in guerra e subito dopo, ancora a Roccafiorita, ci sarà la scopertura della nuova targa al monumento ai caduti. Si chiuderà alle 12.45, con la consegna della bandiera commemorativa del Centenario da parte dell’associazione combattenti. Nel pomeriggio, vari gli eventi programmati nei singoli comuni jonici. 

Più informazioni: celebrazioni prima guerra mondiale  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.