Lunedì 18 Novembre 2019
La rassegna internazionale sull'emigrazione ha fatto di nuovo tappa a Taormina


"CineMigrare", premiato un corto prodotto dagli studenti del "Pugliatti"

22/10/2019 | ATTUALITÀ

369 Lettori unici

La giuria composta dagli studenti

La rassegna internazionale di Cinema senza Frontiere Cinemigrare è tornata all’Istituto superiore “Salvatore Pugliatti” di Taormina e per una mattinata ha coinvolto i ragazzi in un'esperienza altamente formativa e culturale. Sei i cortometraggi presentati agli studenti dell'indirizzo Tecnico legati al tema dell’integrazione di soggetti stranieri ed espressioni di comunità immigrate presenti in Italia. A vincere la kermesse il corto "Pizza Boy" di Gianluca Zonta, una brevissima storia sulle disavventure notturne di Saba, un porta pizze georgiano, imbrigliato da un’umanità alla deriva mentre la moglie sta per dare alla luce il loro primogenito. La giuria dei ragazzi del Pugliatti era composta da: Milton Raciti, Mia Giarratana, Andrea Cacopardo, Naomi Corallini Giada De Francesco, Sabrina d'Amico, Agnese Lombardo, Rosita Brunetto, Giulia Rizzo, Paolo Rassa, Tatiana D'Allura, Alessia Gollotta, Alessandra Iuculanu, Luisa Cacopardo, Francesca Stracuzzi, Alessia Chillemi, Vincenzo Di Bella, Valeria Rizzo, Francesco Caruso. Come evento speciale si è tenuta la proiezione "Il mondiale in piazza" di Vito Palmieri e a seguire, moderato da Cirino Cristaldi e Giampiero Gobbi,  l'incontro con il regista insignito del premio Cinemigrare 2019 . Per il “Pugliatti” hanno organizzato la mattinata di cinema i docenti Santina Ferrara e Giancarlo Cannizzaro. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.