Lunedì 24 Giugno 2019
Consegnati dal Club Letojanni-Valle d’Agró per specifiche categorie di cittadini


Cinquanta barattoli d’emergenza a Limina e Roccafiorita: l'iniziativa dei Lions

08/06/2019 | ATTUALITÀ

772 Lettori unici

La consegna al Comune di Roccafiorita

Cinquanta barattoli d’emergenza per aiutare specifiche categorie di cittadini (anziani, disabili e/o malati cronici). Li ha consegnati oggi il Lions Club Letojanni-Valle d’Agró, nell’ambito del service nazionale “Barattolo d’emergenza”: 25 sono stati destinati al comune di Limina e altri 25 a Roccafiorita. Il barattolo è un contenitore al cui interno si trova una scheda, che dovrà essere compilata con l’aiuto del medico di famiglia inserendo dati sullo stato di salute del paziente, e andrà posizionato in casa, preferibilmente all’interno del frigorifero, segnalando la sua presenza con un adesivo apposto all’esterno dello stesso o comunque in un luogo visibile, affinché i soccorsi in caso di emergenza possano accedere a tutte le informazioni riguardanti lo stato di salute e le eventuali patologie a carico del paziente. La presidente del Lions Club Letojanni-Valle d’Agró, Francesca Celi, e una rappresentanza di soci hanno ufficialmente consegnato i barattoli, frutto di un protocollo d’intesa siglato fra il Club e i due comuni della valle d’Agró alcuni mesi fa. “Un ringraziamento ai sindaci Marcello Bartolotta (Limina) e Concetto Orlando (Roccafiorita) e alle loro amministrazioni per la disponibilità e per aver sposato subito la proposta del nostro club comprendendone l’importanza e l’utilità per i cittadini che rappresentano le fasce deboli sul territorio – afferma Celi – un sentito grazie al sindaco Orlando che dopo averci accolti per la consegna ufficiale dei barattoli nell’aula consiliare, ci ha accompagnati in una visita guidata al Muma, il Museo dedicato alla Madonna dell’Aiuto. Usanze, fede e tradizioni locali sono il nostro patrimonio più importante e di maggior valore – conclude Francesca Celi – e la realizzazione di questo Museo contribuisce indubbiamente a rafforzare il senso di appartenenza al proprio territorio”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.