Lunedì 27 Maggio 2019
La struttura di Nizza di Sicilia garantisce numerosi servizi per i soggetti autistici


Cittadella della Speranza, la Regione accredita il centro fino al 2024

di Andrea Rifatto | 18/04/2015 | ATTUALITÀ

1321 Lettori unici

Le attività di laboratorio all'interno della Cittadella

Importante risultato per la Cittadella della Speranza di Nizza di Sicilia. La struttura, centro a valenza terapeutica e socio-riabilitativa, ha ottenuto l’accreditamento fino al 2024 dall’assessorato regionale della Salute per l’erogazione di 20 prestazioni sanitarie in regime diurno rivolte a ragazzi, adolescenti e giovani adulti con disturbo dello spettro autistico. Il decreto firmato dal dirigente dell’Area Interdipartimentale 5 del Dipartimento regionale per le Attività sanitarie e Osservatorio epidemiologico, Antonio Colucci, garantirà così la prosecuzione dei servizi per altri 9 anni a partire dal 1° gennaio 2015. Parere favorevole è giunto anche dall’Asp di Messina, che dopo aver proceduto alle verifiche di competenza ha certificato che la Cittadella della Speranza di Nizza di Sicilia “è in possesso dei requisiti previsti per l’erogazione di prestazioni destinate a ragazzi, adolescenti e giovani adulti con disturbo dello spettro autistico in regime di centro diurno”.
Un atto a cui si è giunti dopo diverse proroghe concesse lo scorso anno, di cui l’ultima arrivata a scadenza il 31 dicembre. Il nuovo accreditamento è stato siglato a conclusione dell’iter avviato dall’Associazione temporanea tra onlus “Autismo”, che gestisce la Cittadella, con la proroga della durata del raggruppamento e la redazione di un nuovo statuto, visto il rinnovo dei soggetti partecipanti. L’Ato “Autismo” è formata dall’ Associazione volontariato onlus “Vivere Insieme” di Nizza di Sicilia, “Carpe Diem Insieme per l’Autismo Onlus” di Taormina, Associazione “Possiamo Farcela Onlus”  e “Progetti Alternativi 2000” Società cooperativa sociale, entrambe con sede a Messina. Nuovo legale rappresentante è Carmelo Caporlingua, membro di “Progetti Alternativi 2000”, che subentra a Pippo Calà. Nel Cda entrano Ulderico Diana (“Vivere Insieme”), Anna Rizzo (“Possiamo Farcela”) e Carmelo Antonio Cutrufello (“Carpe Diem”).
Il decreto di accreditamento non configura però alcun automatismo per l’eventuale definizione di un rapporto contrattuale con l’Asp di Messina, che procederà alla contrattualizzazione della struttura previa valutazione dei bisogni sanitari e nei limiti delle risorse finanziarie disponibili. I servizi offerti dalla Cittadella della Speranza continueranno dunque fino al 30 giugno in regime di progetto sperimentale, mentre dal 1 luglio, se l'assessorato regionale della Salute dovesse accordare la richiesta, si passerà ad un regime di prestazione in convenzione con il Servizio sanitario regionale. In caso contrario si proseguirà con l’iniziativa di tipo sperimentale.
Il 2 aprile scorso la Cittadella ha celebrato la Giornata mondiale della Consapevolezza sull’ Autismo con numerose iniziative svolte all’interno del centro. Per il 15 maggio sono in programma una serie di eventi in occasione della Giornata internazionale dell'infermiere. 

Più informazioni: cittadella della speranza nizza di sicilia  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.