Domenica 13 Ottobre 2019
Prestigioso traguardo al corso della Scuola internazionale di Cucina italiana


Claudio Vollino di Roccalumera si diploma professionista di sala

di Redazione | 11/08/2018 | ATTUALITÀ

1129 Lettori unici

Claudio Vollino al centro tra Gardini e Maietta

A conclusione della VII edizione del corso superiore di Sala, Bar e Sommellerie organizzato da ALMA - Scuola Internazionale di Cucina Italiana, Claudio Vollino, 24 anni, di Roccalumera, si è diplomato professionista di Sala, insieme con altri 20 ragazzi provenienti da tutta Italia. Vollino ha svolto il periodo di stage a Canelli (Asti), nel ristorante una stella Michelin "San Marco" e ha ricevuto il diploma affiancato dal maitre Roberto Gardini, coordinatore del corso, e da Antonello Maietta, presidente di AIS-Associazione Italiana Sommelier. Dopo un percorso didattico della durata di sette mesi, i 21 ragazzi che hanno partecipato al corso, in rappresentanza di 12 differenti regioni, hanno ottenuto il titolo di assistant restaurant & bar manager. Oltre al brillante risultato finale, hanno condiviso l’esperienza di uno stage nella sala di ristoranti stellati Michelin. Uno dei tratti distintivi del corso superiore di Sala, Bar e Sommellerie è rappresentato proprio dalla possibilità di svolgere il tirocinio formativo in strutture di grande prestigio, affiancando maître considerati tra i migliori maestri al mondo nell’arte dell’accoglienza.

Come spiega Andrea Sinigaglia, direttore generale di ALMA, “il corso superiore di Sala, Bar e Sommellerie rappresenta una perla nella variegata offerta didattica di ALMA. La nostra idea è stata quella di nobilitare la professione dell'addetto al servizio di sala, campo in cui l’Italia vanta una tradizione di eccellenza. Rispondendo a un’esigenza del mercato: non dimentichiamo che proprio in questi giorni, presentando l’analisi Excelsior-Unioncamere, la FIPE - Federazione Italiana Pubblici Esercizi ha lanciato l’allarme sulla disponibilità di personale qualificato. Se si considera il trimestre giugno-agosto, all’appello mancano oltre 27.000 addetti di sala. Nonostante questi dati, in ALMA vi è una controtendenza, per noi infatti è motivo di orgoglio sapere che tutti i diplomati delle prime sei edizioni del Corso Superiore di Sala siano occupati e lavorino in strutture di grande prestigio”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.