Domenica 18 Agosto 2019
Forza d'Agrò, Roccafiorita e Gallodoro al concorso all'insegna di fiori e verde


Comuni Fioriti, al via la sfida nazionale: tre i centri jonici in gara

20/07/2017 | ATTUALITÀ

1509 Lettori unici

Presentato a Torino l’elenco dei Comuni italiani aderenti all’edizione 2017 del Concorso nazionale Comuni Fioriti d’Italia. La sfida mette a confronto sensibilità e abilità di cittadini e amministrazioni comunali a tenere verde, pulito e fiorito il proprio paese in un’ottica di marketing turistico-ambientale che si riassume nel motto “Fiorire è Accogliere”. Imprescindibile il legame tra il turismo e la gradevole accoglienza di un luogo curato nel verde, nel decoro ma soprattutto nel colore dei fiori che si tramuta inequivocabilmente in qualità di vita dei residenti. Tra conferme e nuove proposte la Sicilia, quest’anno, si presenta al concorso nazionale con tredici Comuni quasi tutti della provincia di Messina, accanto ai capisaldi di Terme Vigliatore e Sinagra per il lato tirrenico ci provano Acquedolci, Furnari con la sua Tonnarella e poi i Comuni di Oliveri e Ucria, conferme per Montagnareale, Montalbano Elicona, Tusa - Castel di Tusa. Per la zona jonica rilanciano la sfida Forza d’Agrò, Gallodoro e Roccafiorita. Completa la squadra il virtuoso comune di Gangi in provincia di Palermo.

Nonostante la sfida tra città fiorite esiste in Europa dai primi del ‘900 in Italia è arrivata solo da dieci anni, prima solo in Piemonte poi a livello nazionale, organizzato da Asproflor unico referente che ogni anno seleziona anche le città Italiane per l’analogo concorso Europeo di “Entente Florale” e quello mondiale di “Communities in Bloom Canada”.  Titoli che potrebbero essere anche alla portata di qualche città siciliana ma che al momento sono appannaggio solo di località dell’Italia settentrionale. Quest’anno in gara per l’Europa i Comuni di Pomaretto (Torino) e Faedo (Trento) mentre l’unica città Italiana per il Mondiale è Grado (Gorizia).

A darne comunicazione è stato Michele Isgrò, neo vicepresidente nazionale di Aproflor-Comuni Fioriti che ben presto sarà chiamato al suo primo impegno ufficiale. Asprofor, infatti, oltre a coordinare il Circuito Comuni Fioriti è protagonista nella costituzione del “Coordinamento Nazionale del Florovivaismo e del Paesaggio” che riunisce i più importanti Consorzi, Associazioni e Distretti Florovivaistici per dare voce unica in un “tavolo verde” con il Ministero. A settembre è previsto un’incontro a Roma e Michele Isgrò in seno al Direttivo Nazionale Asproflor sarà presente e, per la sua parte, dare voce e proprio contributo al florovivaismo locale.

Per i comuni impegnati nella competizione l’imperativo è chiaro: fiorire a più non posso ogni spazio, per conquistare gli ambiti fiori rossi da uno a quattro che saranno attribuiti dalla Giuria Nazionale quanto prima in visita. La premiazione nazionale quest’anno si terrà l’11 novembre a Spello (Perugia), città umbra dell’arte e dei fiori, con l’elezione di Miss Comuni Fioriti e il giorno 12 con la premiazione dei Comuni Fioriti di tutta Italia.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.