Giovedì 22 Agosto 2019
Stanziati 40 milioni. Esclusi Taormina, S. Teresa, Fiumedinisi, Mandanici e Scaletta


Controlli sui soffitti: fondi per le scuole di Roccalumera e Gallodoro

di Andrea Rifatto | 14/12/2015 | ATTUALITÀ

1246 Lettori unici

Ci sono anche Gallodoro e Roccalumera tra le oltre 7mila scuole italiane dove prenderanno presto il via i controlli sui solai e i controsoffitti, in modo da garantire la sicurezza degli edifici scolastici e prevenire eventuali crolli. Il ministro della Pubblica istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini, ha firmato il decreto di approvazione della graduatoria degli istituti in cui saranno effettuati gli interventi, finanziati dal Governo con la legge 107/2015 (La Buona Scuola) con uno stanziamento complessivo di 40 milioni di euro. “Si tratta di un'altra delle azioni strategiche del nostro Piano per l'edilizia scolastica – ha ricordato il ministro – che va avanti a tappe serrate fin dal nostro insediamento”. L’avviso pubblico per il finanziamento in favore di enti locali di indagini diagnostiche dei solai degli edifici pubblici scolastici era stato pubblicato il 15 ottobre scorso sul sito del Miur: le candidature pervenute sono state 13.584, mentre le ispezioni che verranno effettuate, per una spesa complessiva di oltre 36 milioni di euro, saranno 7.304. Le risorse rimanenti saranno successivamente redistribuite con un nuovo decreto.

In Sicilia le scuole beneficiarie sono 510, di cui 58 in provincia di Messina. Tre i controlli su solai e controsoffitti ammessi a finanziamento nella riviera jonica: due a Roccalumera, nella scuola elementare “S. Quasimodo”, alla quale sono stati 7mila euro (92 punti) e nella scuola primaria di Allume, che ha ottenuto 4mila euro (80 punti), e uno nel comune di Gallodoro, la cui istanza per la scuola elementare “Carmela Lo Turco” ha ricevuto 80 punti ottenendo 6mila 650 euro.

Tra i 412 istituti scolastici siciliani esclusi, almeno in questa fase, le domande presentate dai Comuni di Fiumedinisi (scuola elementare “San Domenico Savio”, 6. 650 euro-80 punti), Mandanici (scuola infanzia ed elementare via Torrente Cavallo, 5.875 euro.76,625 punti), Scaletta Zanclea (due interventi nella scuola primaria “Beata Eustochia” di Guidomandri Marina da 6mila e 3mila euro-70 punti) l'Istituto superiore "Caminiti-Trimarchi" di S. Teresa di Riva (9mila euro, 68,75 punti), l'Istituto superiore "S. Pugliatti" di Taormina (9mila euro-48,75 punti) e un'altra istanza inoltrata dal Comune di Roccalumera per la scuola media “Guido Delle Colonne” (5mila 500 euro, 48,625 punti). Per individuare gli istituti scolastici che saranno oggetto delle ispezioni, il ministero ha indetto una procedura pubblica per ottenere le candidature da parte degli Enti locali. Gli Enti che hanno ottenuto il finanziamento hanno tempo per affidare gli incarichi per le indagini diagnostiche fino al 31 gennaio 2016, termine che il decreto ha prorogato rispetto a quello inizialmente previsto per il prossimo 31 dicembre. Le risorse sono state ripartire sia a livello regionale che a livello provinciale, tenendo conto dei dati relativi al numero di edifici, alla popolazione scolastica e all’affollamento delle strutture contenuti nell’Anagrafe dell’edilizia scolastica.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.