Martedì 23 Luglio 2019
Dal 4 al 6 gennaio l'iniziativa 'Dorsale Peloritana', organizzata dalla Pro Loco


Dall'emergenza allo sviluppo turistico: ad Antillo tre giorni di eventi

30/12/2015 | ATTUALITÀ

1263 Lettori unici

Veduta panoramica di Antillo

La Pro Loco di Antillo, in collaborazione con il Comune, la Federazione Nazionale Disaster Manager e le Giubbe di Italia sezione di Antillo, ha organizzato da lunedì 4 a mercoledì 6 gennaio l’iniziativa “Dorsale Peloritana: Esperienza di Campo di Ammassamento”, tesa a valorizzare la fruizione dei beni territoriali e delle emergenze naturalistiche ed architettoniche che rappresentano il punto di forza dello sviluppo della Valle d'Agrò. Gli eventi critici vissuti dalla popolazione antillese nell’autunno scorso e la consapevolezza del ripetersi con sempre maggior frequenza delle emergenze di ordine idrogeologico e geomorfologico hanno spinto gli organizzatori ad adottare misure immateriali di protezione civile che interessino la popolazione locale prima ancora delle istituzioni. La frequenza, l’estensione ed il livello di rischio e pericolosità, infatti, stanno assumendo proporzioni tali da spingere a prendere in considerazione il ricorso a sistemi e metodologie di autoprotezione prima ancora della attuazione di soccorsi provenienti dall’esterno. Anche la peculiarità del territorio induce a riflessioni di questo tipo. Il bacino della Valle dell’Agrò (come i circostanti del resto), suggestivo e paesaggisticamente prezioso, presenta infatti connotazioni sotto il profilo dei collegamenti, intesi come accessi e vie di fuga, allo stato inesplorati e poco utilizzabili.
Da qui la proposta della Pro Loco di Antillo, presieduta da Lorena Restifo, in collaborazione con la Federazione Nazionale Disaster Manager, di cui è presidente Roberto Tarantello, il Comune e le Giubbe di Italia sezione di Antillo (presidente Vincenzo Sturiale) di una simulazione di evento eccezionale che porterà alla gestione dell’ospitalità di 250 potenziali utenti-fruitori scelti nell’area del turismo sociale. Una tre giorni piena di appuntamenti, dal 4 al 6 gennaio: un’occasione buona anche per aprire ad esperienze di fruizione dei beni territoriali e delle emergenze naturalistiche ed architettoniche che rappresentano il punto di forza dello sviluppo della vallata ai turisti amanti del trekking e delle escursioni combinate con la ospitalità genuina e spartana tipica dei camminamenti.  Tra gli appuntamenti in programma anche una escursione monumentale nell’abbazia di San Pietro e Paolo di Casalvecchio Siculo, nelle Catacombe e nel Calvario di Savoca.  Per info, adesioni e preregistrazioni (fino ad esaurimento dei posti) rivolgersi all’indirizzo e-mail prolocoantillo@gmail.com.

Il programma completo


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.