Domenica 15 Settembre 2019
Numerosi comuni della zona jonica ammessi ai fondi statali


Edilizia scolastica: arrivano i finanziamenti

di Gianluca Santisi | 05/11/2013 | ATTUALITÀ

2417 Lettori unici | Commenti 1

Arrivano centinaia di migliaia di euro per l'edilizia scolastica della zona jonica. Il dipartimento regionale dell'Istruzione e della Formazione professionale ha infatti approvato la graduatoria degli interventi ritenuti ammissibili a finanziamento e quelli esclusi relativi al “Decreto del Fare”. Tra gli ammissibili figurano i progetti presentati dai comuni di: Alì Terme (16° posto, lavori di manutenzione straordinaria dell'edificio scolastico Nino Prestia) per 131mila euro; Nizza di Sicilia (42° posto, recupero e ristrutturazione degli edifici scolastici esistenti, riqualificazione e messa in sicurezza della scuola media V. Alfieri) per 603mila euro; Fiumedinisi (60° posto, messa in sicurezza e ristrutturazione della scuola elementare) per 345mila euro; Castelmola (89° posto, manutenzione straordinaria del plesso scolastico dell'elementare e materna in località giardino) per 420mila euro; Giardini Naxos (103° posto, protezione e risanamento delle aree di pertinenza della scuola materna di Calcarone) per 306.500 euro; Mongiuffi Melia (105° posto, messa in sicurezza e miglioramento della qualità della vita scuola materna di Mongiuffi Melia) per 498mila euro; Gallodoro (107° posto, riqualificazione ed adeguamento scuola elementare) per 380mila euro; S. Alessio (108° posto, Costruzione di una scuola media II stralcio – opere di completamento) per 2.029.000 euro. In totale sono stati ammessi 116 progetti.
Sono ben 132 i progetti ritenuti inammissibili a ricevere i fondi. Tra questi: Antillo (Lavori di adeguamento alle vigenti norme di igiene e sicurezza e di abbattimento delle barriere architettoniche della scuola media “Carlo Smiroldo”, 334mila euro), perché manca la validazione; Forza d'Agrò (Manutenzione dell'edificio della scuola elementare di Forza d'Agrò Centro, 141.500 euro) perché mancano il Piano triennale e il progetto definitivo; Gaggi (Lavori di messa in sicurezza, adeguamento sismico, della scuola materna comunale, 393mila euro) perché mancano approvazione tecnica e validazione; Francavilla (Abbattimento barriere architettoniche scuola elementare, 366mila euro) perché mancano approvazione amministrativa e validazione; Letojanni (Adeguamento strutturale e sismico della scuola materna di via Messina, I stralcio, 137mila euro) perché il progetto non è stato ritenuto cantierabile.

Più informazioni: scuola  finanziamenti  decreto del fare  


COMMENTI

Santo Trimarchi | il 05/11/2013 alle 14:44:47

Perchè manca Santa Teresa di Riva che ha una scuola media diroccata ?????!!!!!!!!

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.