Mercoledì 22 Gennaio 2020
Tra 2016 e 2017 previsti interventi per 6,7 milioni di euro. Esclusi quattro comuni


Edilizia scolastica, nella riviera jonica otto progetti ammessi nel Piano regionale

di Andrea Rifatto | 01/04/2016 | ATTUALITÀ

1734 Lettori unici

La "Felice Muscolino" di S. Teresa: previsti 2 milioni nel 2017

L’aggiornamento del Piano triennale dell’edilizia scolastica 2015/2017 riserva buone notizie per i comuni della fascia jonica messinese. Il decreto e le relative graduatorie firmate ieri dal dirigente generale del Dipartimento regionale dell'Istruzione e della Formazione professionale, Gianni Silvia, e rese pubbliche oggi, contengono infatti diversi progetti presentati dalle amministrazioni comunali nelle scorse settimane dopo l’emanazione dell'Avviso pubblico del 22 febbraio scorso per l'aggiornamento del Piano regionale, finalizzato a favorire interventi straordinari di ristrutturazione, messa in sicurezza, miglioramento o adeguamento sismico e costruzione di nuovi edifici scolastici e palestre. Alla scadenza del termine sono giunte alla Regione 235 istanze e in seguito all’istruttoria sulla verifica della completezza e correttezza della domanda ne sono state ammesse 153, mentre 82 sono state escluse per carenze nella documentazione. Tra gli interventi ammessi otto ricadono nella fascia jonica, per un totale di 6,7 milioni di euro.

Nel Piano 2016 sono stati inclusi i progetti presentati dai comuni di Furci Siculo, Savoca, Antillo e Castelmola, per un totale di 4 milioni 255mila euro: gli interventi, i cui elaborati sono già di livello esecutivo e immediatamente cantierabili, hanno ottenuto priorità 3 in quanto è stata data precedenza tutti gli interventi già inseriti in graduatoria dallo scorso anno. Nel Piano 2017 entrano invece con priorità 1 gli interventi con progettazione definitiva: nella zona jonica i progetti ammessi sono due, presentati dai comuni di S. Teresa di Riva e Mandanici, per un totale di 2 milioni 470mila euro. All’importo del finanziamento richiesto al Dipartimento regionale dell'Istruzione e della Formazione professionale va aggiunta nella maggior parte dei casi una quota di cofinanziamento messa a disposizione dalle amministrazioni comunali e da enti privati. La dotazione finanziaria disponibile sarà stabilita a seguito dell’assegnazione di nuove risorse alla Regione Siciliana e con successivo decreto si procederà all’individuazione degli interventi che saranno ammessi a finanziamento. Escluse dal Piano triennale dell'edilizia scolastica le istanze inviate da Itala, Nizza di Sicilia, Roccalumera e Scaletta Zanclea.

Interventi ammessi e importo del finanziamento richiesto


Piano 2016

56) Furci Siculo - scuola dell’infanzia Grotte, 1.460.109,51 euro, 191 punti, progetto esecutivo

87) Savoca - scuola primaria “S. Muscolino” (Rina), 595mila 148 euro, 131 punti, esecutivo

97) Antillo - scuola media “C. Smiroldo”, 448mila 200 euro, 125 punti, esecutivo

104) Savoca - scuola media Rina, 862mila 322 euro, 123 punti, esecutivo

105) Castelmola - scuola primaria, 650mila euro, 122 punti, esecutivo

148) Furci Siculo (Citta Metropolitana di Messina), Istituto di istruzione superiore, 240mila euro, 63 punti, esecutivo


Piano 2017

2) S. Teresa di Riva – scuola elementare “F. Muscolino”, 2 milioni di euro, 148,16 punti, progetto definitivo

11) Mandanici – scuola Torrente Cavallo, 470mila 250 euro, 109 punti, definitivo

 

Istanze escluse e motivazioni

Itala – costruzione scuola Infanzia e Primaria localita' Casalello-Acqua Pesata, 4 milioni 980mila, progetto definitivo: prevista nuova costruzione in assenza dei presupposti previsti dal bando, progetto definitivo privo dei pareri preventivi, progetto privo di calcoli strutture e impianti

Nizza di Sicilia – messa in sicurezza e riqualificazione della scuola media “V. Alfieri”, 800mila euro, esecutivo: manca aggiornamento scheda Ares dell'edificio oggetto di intervento (risulta aggiornata ma successivamente al 9 marzo 2016)

Roccalumera – ristrutturazione e manutenzione straordinaria del plesso scolastico “S. Quasimodo” centro mediante soluzioni innovative che prevedono materiale ecocompatibile e riduzione del consumo idrico ed energetico, 997mila 294 euro, definitivo: mancano carta d'identità del sindaco e del rup

Scaletta Zanclea – intervento di adeguamento sismico, messa a norma degli impianti, impermeabilizzazione delle coperture, incremento della classe energetica e ampliamento della scuola materna “Andersen”, 1 milione 650mila euro, definitivo: manca aggiornamento scheda Ares.

Più informazioni: edilizia scolastica in sicilia  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.