Lunedì 27 Maggio 2019
Finanziati 36 interventi grazie allo sblocco del Patto di Stabilità. L'elenco dei progetti


Edilizia scolastica, nuovi fondi per la provincia di Messina

di Gianluca Santisi | 13/08/2015 | ATTUALITÀ

1259 Lettori unici

La sede di S. Teresa di Riva dell'Iis "Caminiti-Trimarchi"

Arrivano nuovi fondi per l’edilizia scolastica. La Corte dei conti ha infatti registrato il decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri che sblocca 100 milioni di euro dal Patto di Stabilità interno per Province e Città metropolitane da destinare alla realizzazione di interventi negli istituti superiori della Penisola nel biennio 2015-2016. In Sicilia sono 85 i progetti ammessi ai fondi, presentati dalle Province di Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Palermo, Ragusa, Siracusa e Trapani.

Elenco progetti finanziati in Sicilia

Ben 36 le istanze finanziate nel territorio peloritano, a cui sono stati destinati 547mila euro per il 2015 e 611mila per il 2016. Tra questi tre riguardano la zona jonica. Il primo è relativo alla succursale della scuola secondaria di II grado “Caminiti-Trimarchi”, con sede a S. Teresa, per un importo di 30mila euro. La stesso Istituto di Istruzione superiore riceverà un altro finanziamento di 45mila euro. Nell'elenco figura anche l'Istituto di Istruzione secondaria superiore “S. Pugliatti” di Taormina, con un contributo pari a 70mila euro. Quello del Governo è un ulteriore impulso all'edilizia scolastica e tiene in considerazione, in modo particolare, le scuole superiori, che vivono spesso situazioni critiche e di sovraffollamento. Province e città metropolitane beneficeranno di 50 milioni di euro per ogni annualità e avranno l'obbligo di comunicare alla Struttura di missione il monitoraggio dello stato di avanzamento dei lavori. Verranno finanziati interventi in corso di realizzazione o per i quali si preveda l’avvio dei lavori e l’effettuazione dei pagamenti entro il 31 dicembre 2015.

Più informazioni: edilizia scolastica in sicilia  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.