Lunedì 27 Maggio 2019
Dal decreto Mutui 110 milioni per ristrutturazioni e nuove costruzioni. L' elenco dei comuni beneficiari


Edilizia scolastica, pioggia di fondi alla Sicilia

di Andrea Rifatto | 27/08/2015 | ATTUALITÀ

2838 Lettori unici

Con la firma del decreto da parte del ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Gianninicontenente l'elenco completo degli interventi della prima Programmazione nazionale per l'edilizia scolastica per il triennio 2015/2017, per un totale di 6.251 progetti e un fabbisogno di circa 3,7 miliardi, e la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Regione del Piano regionale triennale 2015-2017 degli interventi in materia di edilizia scolastica, in Sicilia arriveranno presto ingenti fondi destinati alla ristrutturazione degli edifici scolastici e alla costruzione di nuovi plessi. il Piano è stato redatto secondo quanto previsto dalla Legge 128/2013, denominata “L’istruzione riparte”, contenente misure urgenti finalizzate a favorire interventi straordinari di ristrutturazione, messa in sicurezza, miglioramento o adeguamento sismico, efficientamento energetico di immobili di proprietà degli enti locali adibiti ad edifici scolastici, costruzione di nuovi edifici scolastici pubblici e realizzazione di palestre scolastiche nelle scuole, oltre ad interventi volti al miglioramento delle palestre scolastiche esistenti. La norma sarà attuata grazie al decreto interministeriale, predisposto a settembre 2014 dal ministero dell’Economia e delle Finanze, che stanzia, a partire dal 2015, 40 milioni di euro annui per trent’anni, per un totale di 1,2 miliardi di euro di finanziamenti. Le Regioni interessate sono state autorizzate dal Mef, d’intesa con i ministeri dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e delle Infrastrutture e dei Trasporti, a stipulare appositi mutui trentennali, con oneri di ammortamento a totale carico dello Stato, con la Banca europea per gli investimenti, con la Banca di sviluppo del Consiglio d’Europa, con la Cassa Depositi e Prestiti e con altri soggetti autorizzati all’esercizio dell’attività bancaria. Per i pagamenti effettuati dalle Regioni e finanziati con l’attivazione dei mutui è stata prevista l’esclusione dai limiti del Patto di stabilità interno, per l’importo annualmente erogato dagli istituti di credito. Secondo le stime del Governo, che sta monitorando le richieste degli enti locali, nella fase iniziale saranno avviati investimenti per circa 850 milioni di euro.


In Sicilia sono pervenute 266 istanze di partecipazione: 120 gli interventi dichiarati ammissibili, per un totale di 77.308.320,11 euro. I progetti esclusi sono invece 91. Sei interventi sono stati dichiarati ammissibili ma non immediatamente cantierabili nel 2015, per un totale di 5,2 milioni di euro. All'Isola è stata riservata una dotazione finanziaria di 109.710.631,50 euro, somma attualizzata comprensiva di interessi per 30 anni, con una ratua annua pari a 3.657.021,05 euro. L’assessorato regionale dell’Istruzione e della Formazione professionale ha emanato il decreto che stabilisce i Piani annuali 2015, 2016 e 2017, secondo l’ordine decrescente di punteggio, il livello di progettazione e l‘immediata cantierabilità degli interventi. I termini sono stringenti: in caso di mancata assegnazione provvisoria dei lavori entro il 30 ottobre 2015, il Miur provvederà a revocare le risorse assegnate.

Nella riviera jonica messinese sono stati ammessi in graduatoria i progetti presentati dai Comuni di Roccalumera, Mongiuffi Melia, Letojanni, Scaletta Zanclea, Furci Siculo, Forza d'Agrò e Giardini Naxos, per un totale di 3.147.527 euro. Escluse, invece, le istanze presentate da Antillo, Giardini Naxos, Itala, Limina, Mandanici, Nizza di Sicilia, Pagliara e Sant'Alessio Siculo.

Graduatoria progetti Piano annuale 2015
Graduatoria progetti Piano annuale 2016

 


Progetti ammissibili ed esclusi nella riviera jonica messinese

 
Progetti ammissibili 

20) Roccalumera: scuola dell’infanzia Sciglio – finanziamento richiesto 518.700 euro – costo progetto 546.000 – 163 punti – progetto esecutivo cantierabile

25) Mongiuffi Melia: scuola elementare centro - finanziamento richiesto 430.000 euro – costo progetto 435.000 – 157,15 punti – progetto esecutivo cantierabile

83) Letojanni: Ic “O. Biondo” - finanziamento richiesto 450.000 euro – costo progetto 500.000 – 122 punti – progetto esecutivo cantierabile

84) Forza d’Agrò: scuola elementare Centro - finanziamento richiesto 113.827,52 euro - costo progetto 140.871,07 – 100 punti – progetto esecutivo cantierabile

88) Scaletta Zanclea: scuola media “Franco Giacobbe” - finanziamento richiesto 800.000 euro - costo progetto 800.000 – 118 punti – progetto preliminare cantierabile

103) Furci Siculo: scuola materna Centro - finanziamento richiesto 500.000 euro - costo progetto 500.000 – 103 punti – progetto esecutivo cantierabile

 

Progetti esclusi

11) Antillo: scuola media “Carlo Smiroldo” - finanziamento richiesto 498.000 euro - costo progetto 498.000 – 100 punti – progetto esecutivo cantierabile – progetto non ammissibile perché prevede l’illuminazione di strada pubblica

31) Giardini Naxos: scuola media “Luigi Capuana” - finanziamento richiesto 475.000 euro - costo progetto 4500.000 – 79 punti – progetto definitivo non cantierabile – progetto non ammissibile perché manca l’approvazione definitiva del progetto definitivo

34) Itala: scuola dell’infanzia e primaria “Pietro Cuppari” - finanziamento richiesto 750.885,24 euro - costo progetto 750.885,24 – 97 punti – progetto esecutivo cantierabile – progetto non ammissibile perché l’acquisizione di un piccolo orto adiacente la scuola è in difformità a quanto previsto dall’Avviso; parere tecnico e validazione con normativa non vigente.

35) Limina: scuola elementare e media - finanziamento richiesto 800.000 euro - costo progetto 800.000 – 95 punti – progetto preliminare cantierabile – progetto non ammissibile perché mancano visti e pareri; manca dichiarazione su cantierabilità; manca verifica art. 54 Dpr 207/2010; nel Piano triennale è previsto l’intervento per edifici pubblici, non relativo alle scuole. 

36) Limina: scuola dell’infanzia - finanziamento richiesto 340.000 euro - costo progetto 340.000 – 99 punti – progetto preliminare cantierabile – progetto non ammissibile perché mancano visti e pareri; manca dichiarazione su cantierabilità; manca verifica art. 54 Dpr 207/2010; nel Piano triennale è previsto l’intervento per edifici pubblici, non relativo alle scuole; il progetto è preliminare cantierabile , mancano lo schema di contratto e il capitolato speciale descrittivo e prestazionale.

38) Mandanici: scuola Torrente Cavallo - finanziamento richiesto 470.250 euro - costo progetto 495.000 – 148 punti – progetto definitito cantierabile – progetto non ammissibile perché nel parere tecnico non è stato acquisito il parere sismico relativo alle opere di miglioramento sismico; progetto con completo degli elaborati previsti, necessari per l’appalto integrato;

60) Nizza di Sicilia: scuola media “Vittorio Alfieri” - finanziamento richiesto 800.000 euro - costo progetto 800.000 – 83 punti – progetto esecutivo cantierabile – progetto non ammissibile perché mancano copie documenti di identità del sindaco e del Rup; nel Piano triennale è prevista un’unica voce per tutte le scuole; mancano tutte le dichiarazioni del sindaco e de Rup.

61) Pagliara: scuola materna statale Rocchenere - finanziamento richiesto 350.000 euro - costo progetto 400.000 – 106 punti – progetto preliminare non cantierabile – progetto non ammissibile perché manca il supporto informatico

78) Sant’Alessio Siculo: plesso scolastico “A. Gussio” - finanziamento richiesto 216.000 euro - costo progetto 240.000 – 92 punti – progetto esecutivo cantierabile – progetto non ammissibile perché manca copia della delibera di approvazione Ptop e relativo stralcio; manca dichiarazione su proprietà e destinazione ad uso scolastico dell’immobile; manca dichiarazione su compartecipazione; scheda non compilata correttamente; l’intervento sull’impianto sportivo comunale non risulta conforme alle finalità dell’Avviso.

Più informazioni: edilizia scolastica in sicilia  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.