Domenica 15 Dicembre 2019
I volontari hanno prestato servizio a Letojanni nel mese di agosto, agendo su più fronti


"Estate sicuri 2014”: bilancio positivo per il Gruppo Interforce Jonica

13/09/2014 | ATTUALITÀ

1158 Lettori unici

Nel corso dell'estate 91 gli interventi effettuati dal Gruppo

Si è conclusa a Letojanni la prima edizione del Progetto “Pronti se occorre … Estate sicuri 2014”, realizzato dal Gruppo Interforce Jonica (Gij) con l’obiettivo di sostenere e salvaguardare la cittadinanza nel comprensorio jonico durante il mese di agosto. In particolare, grazie alle precipue professionalità dei volontari delle associazioni afferenti al Gruppo, è stato possibile attivare durante i fine settimana, nella fascia oraria 8-20, la sala operativa di Letojanni, con presidio fisso, raggiungibile attraverso il numero verde nazionale 800120434, nonché garantire la disponibilità di una autoambulanza con personale medico e paramedico nel territorio letojannese, di due moduli antincendio boschivi, con le relative squadre appositamente formate, ubicati a Taormina e Giardini Naxos, di un mezzo per trasporto disabili e di due veicoli per le esigenze logistiche.
Per il dott. Alessandro d’Angelo, governatore della Fraternita di Misericordia “San Giuseppe” di Letojanni e presidente del Gruppo Interforce Jonica, il bilancio della prima edizione dell’iniziativa è estremamente positivo. Si sono registrate ben 44 chiamate al numero verde, 91 interventi nei settori Antincendio (32), Avvistamenti (54), e Sanitario (5), per un impegno complessivo di 44 volontari su 132 ore di servizio, con 2.184 chilometri percorsi. L’ingegnere Bruno Manfrè, dirigente del Dipartimento regionale di Protezione civile di Messina, ha espresso la propria soddisfazione per l’iniziativa: “Al Gruppo Interforce Jonica va sicuramente riconosciuto il merito di avere avviato un esperimento che ci auguriamo possa replicarsi in futuro in maniera anche più ampia di come lo è stato quest'anno. È gratificante vedere come le associazioni di volontariato iscritte al registro regionale – ha proseguito – acquisiscano nel tempo la capacità di sviluppare ed esprimere grandi competenze operative anche autonomamente, riuscendo a dare risposte concrete alla collettività senza snaturare la struttura organizzativa della Protezione civile siciliana, che vede il nostro Dipartimento quale unico soggetto cui è demandato il coordinamento delle forze di volontariato. Ci auguriamo – ha concluso Manfrè – che per il futuro anche le amministrazione locali, che sono le più prossime al territorio e alla popolazione destinataria dei benefici di tali professionalità, possano aumentare il loro senso di partecipazione e contribuire fattivamente allo sviluppo del sistema di protezione civile”.
“Ringrazio Daniele Rizzo (vice presidente Gij) per il supporto continuo a 360°, Emanuela Galì per ilcoordinamento della Sala operativa e tutti i volontari – ha sottolineato Alessandro d’Angelo – per il prezioso tempo sottratto alle proprie famiglie e messo a disposizione della collettività. Tale progetto pilota, frutto di ore di addestramento e di dotazioni tecnologiche ottenute grazie ad autofinanziamenti e donazioni, è stato gestito e monitorato direttamente a costo zero da operatori interni al Gruppo. In un periodo di crisi, tali comportamenti non possono che essere di pubblica utilità, garantendo maggiore fluidità e sinergie fra le Istituzioni e il mondo del volontariato, che tanto si adopera per la tutela del territorio di appartenenza e per i bisogni dei meno abbienti. Ci si augura – ha spiegato il presidente del Gruppo –  che nel prossimo futuro le istituzioni del territorio possano garantire un sempre più ampio supporto, come già attuato dai Comuni di Letojanni e Giardini Naxos, orientati e operanti in tal senso; chi si adopera nel volontariato, quello secondo normativa, opera senza nulla a pretendere per fini personali donandosi per il supporto alle istituzioni in favore della cittadinanza”. Un particolare ringraziamento per lo stimolo a procedere è stato rivolto all’ing. Bruno Manfré e al Dipartimento regionale di Protezione civile di Messina, sempre pronto ad accogliere tali iniziative, suggerendo miglioramenti e incoraggiando le attività di volontariato. Un doveroso ringraziamento è stato riconosciuto anche alla Cascina Global Service, per la disponibilità della mensa, e alla Direzione sanitaria di Presidio di Taormina, per la collaborazione offerta.

Il Gruppo Interforce Jonica (Gij - www.gruppointerforcejonica.it), ha quale fine principale il coordinamento delle organizzazioni aderenti (Gruppo comunale di Protezione civile di Giardini Naxos, Misericordia “S. Giuseppe” di Letojanni, Misericordia di Spadafora, Radio Valle Alcantara di Taormina, Rangers International delegazioni di Letojanni, Mongiuffi Melia e Roccafiorita) nell’ambito delle attività di Protezione Civile, di salvaguardia dell’ambiente naturale e antropico e di tutela dei Beni Culturali.

 

Più informazioni: gruppo interforce jonica  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.