Martedì 19 Febbraio 2019
Sabato e domenica messe in centro e nella chiesetta della famiglia Aliberti


Festa di San Biagio, a Savoca celebrazioni per il protettore della gola

di Redazione | 31/01/2019 | ATTUALITÀ

473 Lettori unici

La chiesetta di San Biagio

Anche quest’anno in occasione della festa di San Biagio, ricorrenza che cade il 3 febbraio, sarà aperta a Savoca, come da tradizione, la chiesetta della famiglia Aliberti dedicata al martire vissuto tra il III e IV secolo, a cui i fedeli si rivolgevano per la cura dei mali fisici e in particolare per la guarigione dalle malattie della gola. L'edificio sacro è posto su una piccola altura di contrada Gazzani, visibile anche dalla strada provinciale S.Teresa-Savoca. Il programma stilato dal parroco di Savoca, don Agostino Giacalone, prevede sabato 2 febbraio, il giorno precedente la ricorrenza del santo, la benedizione delle candele per la festa di presentazione di Gesù al tempio: l’appuntamento è per le 17 nella piazza della chiesa Madre, con il rosario a partire dalle ore 16,30, seguito dalla messa. Per il giorno della festa di San Biagio, domenica 3, sono in programma le sante messe e la tradizionale benedizione della gola nella chiesetta di San Biagio alle 8, 9.30, 11 e 16, mentre per le confessioni l’orario previsto è tra le 8,30 e le 10,30. La festa di San Biagio a Savoca è una tradizione consolidata nel comprensorio ed ogni anno sono tantissimi i fedeli che raggiungono la piccola chiesa, appartenuta in origine alla famiglia Nicotina, è stata più volte presa di mira dai ladri che l’hanno spogliata degli arredi sacri, ma la famiglia Aliberti non si è mai persa d’animo organizzando ogni anno i festeggiamenti.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.