Mercoledì 11 Dicembre 2019
Il simbolo della lotta alla violenza sulle donne installato in piazza Municipio


Forza d'Agrò grida stop al femminicidio con la panchina rossa

di Andrea Rifatto | 18/05/2018 | ATTUALITÀ

1011 Lettori unici

La cerimonia di Forza d'Agrò

L’undicesima panchina rossa nella zona jonica è quella di Forza d’Agrò. Il simbolo della lotta contro la violenza sulle donne e il femminicidio è stato installato in piazza Giovanni XXIII, la piazza antistante il municipio. Il progetto portato avanti da Vera Squatrito e Giovanna Zizzo, mamme di due giovani uccise rispettivamente dal compagno e dal padre, con l’associazione antiviolenza “Al tuo fianco” presieduta da Cettina La Torre, è arrivato a Forza d’Agrò su proposta della presidente del Consiglio comunale, Melina Gentile. Alla cerimonia di inaugurazione sono intervenuti il sindaco Fabio Di Cara, il suo vice Massimo Cacopardo, consiglieri e assessori, gli alunni della scuola primaria e secondaria forzese e i ragazzi del Servizio civile. Presenti anche amministratori dei paesi vicini. Vera e Giovanna hanno raccontato le storie delle loro figlie, a cui è stata tolta la vita per mano di chi avrebbe dovuto amarle e proteggerle, per ribadire che il vero amore non uccide. Il sindaco e la presidente del Consiglio, nei loro interventi, hanno ribadito l’importanza della panchina come simbolo di lotta alla violenza ma anche come stimolo per quante sono vittime di soprusi a denunciare mariti e compagni violenti. La presidente La Torre ha ringraziato l’Amministrazione per aver posto la panchina un luogo ben visibile a tutti, affinché solleciti alla riflessione sulla delicata tematica. Dopo il taglio del nastro, i partecipanti hanno dato le ultime pennellate di vernice rossa alla panchina. Un colore che deve rappresentare l'amore, la passione e non il sangue.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.