Martedì 20 Agosto 2019
Acquistato dal Comune grazie alla rinuncia alle indennità di carica


Furci, ex presidente del Consiglio comunale dona un defibrillatore al paese

di Andrea Rifatto | 29/12/2018 | ATTUALITÀ

407 Lettori unici

Francilia e Di Bella alla consegna

Uno strumento salvavita a disposizione di tutto il paese. È quanto rappresenta il defibrillatore semiautomatico donato ai furcesi dall’ex presidente del Consiglio comunale, Gianluca Di Bella e consegnato oggi in municipio alla presenza del sindaco Matteo Francilia e all’assessore Francesco Moschella. Il dispositivo è stato acquistato dal Comune grazie alle somme dell’indennità di carica alle quali l’ex amministratore furcese, di professione cardiologo, ha rinunciato per gli anni 2015 e 2016, per un totale di 11mila 700 euro. Di Bella aveva deciso di destinare le somme a favore di associazioni ed attività socio-culturali e dopo l’assegnazione delle stesse era rimasta una disponibilità di 10mila 140 euro: lo stesso ex presidente aveva quindi suggerito alla precedente amministrazione comunale come utilizzare tale importo: 2mila 500 euro per l’acquisto di defibrillatori semiautomatici con l’eventuale copertura delle spese per i corsi per la comunità; 4mila euro per incentivare attività sportive calcistiche e non (ad esempio judo) attive sul territorio furcese e 3mila 633 euro per manifestazioni ricreative e culturali. Il 9 maggio dello scorso anno il Comune ha quindi proceduto all’acquisto del defibrillatore, per una spesa di 1.037 euro e subito dopo, come suggerito da Di Bella, a reperire un armadietto esterno da collocare all’ingresso del municipio, una teca con sistema di termoregolazione a resistenza elettrica costata 487 euro, al cui interno posizionare lo strumento salvavita. Oggi è avvenuta quindi la consegna e il posizionamento del defibrillatore nella teca. “Finalmente da stamattina al Comune è disponibile per tutta la comunità , in caso di emergenza , un defibrillatore semiautomatico grazie alla donazione dell'ex presidente Gianluca Di Bella – ha commentato il sindaco Matteo Francilia –  nei primi mesi del 2019 programmeremo un corso Blsd per l'utilizzo di questo apparecchio salvavita”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.