Domenica 22 Settembre 2019
Soddisfatti il sindaco Foti e l'ex consigliere provinciale Francilia, che ha seguito l'iter


Furci Siculo. Finanziati 2,4 milioni per la strada verso Grotte e Calcare

di Redazione | 13/02/2015 | ATTUALITÀ

1185 Lettori unici

Sebastiano Foti e Matteo Francilia

Buone notizie per i cittadini di Furci Siculo e in particolare delle frazioni Grotte e Calcare. Il Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe) firmerà infatti a breve un provvedimento di finanziamento per il completamento dei lavori di allargamento della strada di collegamento che costeggia il torrente Savoca per raggiungere le due frazioni situate a monte del centro abitato. A darne notizia sono il sindaco di Furci, Sebastiano Foti e l'ex consigliere provinciale Matteo Francilia. “Esprimo soddisfazione – ha dichiarato il primo cittadino – perché a breve sarà finanziata la strada Furci–Grotte–Calcare per un importo di 2,4 milioni di euro. Negli scorsi anni fu finanziata solo la prima parte di questa strada, mentre oggi – spiega Foti – saranno realizzati i lavori di completamento della sede viaria, con la contestuale messa in sicurezza e potenziamento degli argini del torrente e l'allargamento della sede viaria”. Il provvedimento è già alla firma del Cipe ed è stato inserito nell’elenco delle priorità trasmesso dall’assessorato regionale al Territorio e Ambiente”. Il sindaco ha voluto poi ringraziare l’ex consigliere provinciale Matteo Francilia per l’impegno profuso negli anni scorsi per arrivare a questo importante risultato. “Sento il dovere di ringraziarlo personalmente – ha proseguito Sebastiano Foti – considerato il fatto che questo risultato è in larghissima parte attribuibile all’impegno da lui profuso in questi anni, avendone seguito l’iter burocratico dalle sue origini. Lo ringrazio per quanto fatto a nome di tutti i nostri concittadini. Non appena sarà firmato il decreto da parte del Cipe sarà mia cura convocare una conferenza stampa congiunta con Francilia per illustrare i dettagli del provvedimento. Questo - ha concluso - testimonia che lavorando insieme per Furci si possono raggiungere grandi risultati per la propria comunità”.

Lo stesso Matteo Francilia ha diramato una nota esprimendo soddisfazione per l’importante finanziamento ottenuto dalla cittadina furcese. “Sono orgoglioso di poter comunicare che il Cipe, con un provvedimento dedicato al piano delle aree metropolitane si appresta a finanziare la strada Furci–Grotte–Calcare per un importo di 2,4 milioni di euro a seguito dell’indicazione della stessa quale priorità da parte dell’assessorato regionale al Territorio. Un intervento – aggiunge – di fondamentale importanza per garantire l’incolumità dell’abitato furcese e per lo sviluppo della parte a monte del paese, considerato che permetterà un facile scorrimento del traffico e limiterà al minimo i rischi per gli automobilisti e per i residenti delle frazioni di Grotte e Calcare”.
L’iter burocratico, iniziato nel 2008, è stato seguito da Francilia e dall’attuale capogruppo di minoranza Francesco Rigano, “con molteplici viaggi tra Roma e Palermo nel corso di diversi anni”. “Mi preme ringraziare l’on. Gianpiero D’Alia, il ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti e soprattutto l’assessore regionale al Territorio Maurizio Croce – ha proseguito l’ex consigliere provinciale – il quale ha seguito l’iter del provvedimento fin dalle sue origini in qualità di commissario straordinario per il dissesto idrogeologico della Regione Siciliana, stante la pericolosità del sito in oggetto. “La buona politica” – ha concluso Francilia - è la politica del fare, in modo costruttivo sempre e comunque, anche quando si sta all’opposizione, negli interessi esclusivi della propria comunità. Anche perché nella vita contano solo i fatti”. 

Nella riviera jonica sono stati finanziati altri due interventi: 1,5 milioni arriveranno per il ripascimento della spiaggia di Sant'Alessio Siculo, mentre altre risorse sono state destinate al comune di Itala.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.