Venerdì 18 Ottobre 2019
Ordinanza del sindaco per sei mesi. La Srr segnala un'incongruenza nell'atto


Giardini, affidata la nuova gestione rifiuti: dubbi sul passaggio dei lavoratori

di Andrea Rifatto | 29/05/2019 | ATTUALITÀ

441 Lettori unici

Il lungomare naxiota

Scatterà sabato la nuova gestione del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti a Giardini Naxos. Ieri il sindaco Nello Lo Turco ha firmato l’ordinanza urgente per l’affidamento della raccolta porta a porta degli scarti differenziati e indifferenziati dall’1 giugno al 30 novembre, vista la chiusura di ogni tipo di rapporto con l’Ato Me4 e in attesa della definizione della gara settennale della Srr Messina Area Metropolitana. Il provvedimento fissa la durata del nuovo affidamento in sei mesi ma gli effetti dello stesso si intenderanno cessati qualora prima della scadenza avvenisse l’aggiudicazione della gara della Srr, che sarà espletata dall’Urega. L’ordinanza affida l’appalto all’associazione temporanea di imprese tra le società Ecolandia Srl e Green Planet Srl di Catania, che hanno offerto un ribasso del 27,78% sulla base di gara pari a 378mila 863 euro, rispetto all’importo complessivo di un milione 090mila euro, di cui 675mila 152 per il personale non soggetto a ribasso, 31mila 470 per oneri sicurezza e altre spese per direttore esecuzione e rup. La Progitec, impresa che gestisce attualmente il servizio, ha offerto un ribasso del 24,99% e la Tekra del 3,33%. Il sindaco Lo Turco ha ordinato al dirigente dell’Ufficio tecnico, Francesco Galeano, di far rispettare la Lr. 9/2010 in merito all’utilizzo del personale, demandando a lui ogni adempimento in deroga all’art. 19 comma 8 per garantire il passaggio del personale dalla Srr Messina Area Metropolitana per il successivo utilizzo alla ditta affidataria, in base all’elenco trasmesso dall’Ato Me4.

Passaggio che però contrasta con quanto chiesto ieri dal presidente della Srr, Santi Briguglio Polò, che ha evidenziato la necessità di inserire nel provvedimento l’ordine rivolto direttamente alla Srr di disporre il passaggio del personale e non al dirigente dell’Ufficio tecnico, altrimenti l'iter non potrà andare avanti. Oggi il sindaco ha quindi firmato una nuova ordinanza di integrazione ordinando al presidente della Srr Messina Area Metropolitana di attivare le procedure per il transito dei lavoratori. Sempre ieri il consigliere di minoranza Alessandro Costantino ha presentato un’interrogazione al sindaco proprio per sapere “se sia intenzione dell’Amministrazione garantire il mantenimento dei livelli occupazionali attuali, con riferimento ai dipendenti in forza alla Progitec e operanti a Giardini e con riguardo ai dipendenti dell’Ato Me4 se intende ordinare alla Srr di attivare le procedure per il transito degli operatori previsti in pianta organica, per garantirne l’utilizzo da parte della ditta affidataria anche in deroga all’art.19, comma 8 della Lr. 9/2010”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.