Domenica 18 Agosto 2019
L'Amministrazione aderisce ad un progetto del Ministero Sviluppo economico


Giardini, in arrivo tre postazioni wi-fi gratuite per la cittadinanza

di Andrea Rifatto | 16/03/2019 | ATTUALITÀ

353 Lettori unici

Piazza Abate Cacciola

Tre postazioni wi-fi per accedere liberamente ad internet saranno attivate presto a Giardini Naxos grazie alla convenzione siglata dal Comune con Infratel Italia. L’Amministrazione comunale, su iniziativa del presidente del Consiglio Danilo Bevacqua, ha infatti deciso di partecipare al progetto “Piazza Wifi Italia” del Ministero dello Sviluppo Economico, che ha come obiettivo quello di permettere a tutti i cittadini di connettersi, gratuitamente e in modo semplice tramite l’applicazione dedicata, a una rete wi-fi libera e diffusa su tutto il territorio nazionale. Un progetto finanziato con uno stanziamento di 8 milioni di euro, poi aumentato a 45 milioni, che permetterà di portare nuove aree wi-fi gratuite in tutti i comuni italiani, con priorità per quelli con meno di 2mila abitanti. A Giardini la convenzione è stata siglata dal sindaco Nello Lo Turco e dall’ing. Salvatore Lombardo, direttore generale di Infratel. Il 26 febbraio il Comune ha fatto richiesta di punti wi-fi, registrandosi sulla piattaforma web dedicata e successivamente sono state recapitate le credenziali di accesso. L’individuazione delle aree da servire avverrà su proposta del Comune, escludendo dell’intervento le aree già coperte con reti wi-fi pubbliche oppure oggetto di finanziamento pubblico o privato sia con fondi nazionali che comunitari, tenuto conto del loro valore turistico e/o artistico, e della positiva valutazione di fattibilità tecnica da parte di Infratel. A seguito di un sopralluogo congiunto verranno individuate le localizzazioni più adatte per l’installazione dei tre punti (uno probabilemte in piazza Abate Cacciola nei pressi del municipio): Infratel, avvalendosi di appaltatori, provvederà alla progettazione esecutiva, installazione e configurazione degli apparati, con la successiva gestione e manutenzione, mentre il Comune si occuperà di fornire alimentazione elettrica nonché connettività internet agli apparati per almeno tre anni, periodo di durata dell’accordo, dalla data dell’installazione.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.