Domenica 22 Settembre 2019
Accordo tra Enel e Comune, che ha aderito a un progetto nazionale di mobilità


Giardini, presto realtà una stazione per la ricarica veloce dei veicoli elettrici

22/10/2017 | ATTUALITÀ

929 Lettori unici

Un esempio di stazione di ricarica Eva+

Giardini Naxos sarà presto dotato di una stazione per la ricarica veloce dei veicoli elettrici. Il Comune ha infatti siglato un protocollo di intesa con Enel Distribuzione per l’installazione di una colonnina dove poter ricaricare il veicolo elettrico in circa 20 minuti durante un viaggio a lunga percorrenza. Giardini rientra tra i comuni italiani che partecipano al circuito EVA+, che prevede la creazione di una rete di 180 infrastrutture di ricarica veloce AC/DC per veicoli elettrici in Italia con tecnologia Enel, fornendo cosi una base essenziale per i piani di sviluppo delle mobilità elettrica su larga scala in Italia. “La mobilità elettrica presenta grandi potenzialità in termini di riduzione dell’inquinamento sia atmosfericoche acustico e offre la possibilità di numerose applicazioni a livello cittadino, tra le quali la mobilità privata su due e quattro ruote, il trasporto pubblico, la logistica, la gestione delle flotte – spiega il presidente del Consiglio comunale Danilo Bevacqua, che ha curato i rapporti con Enel e partecipato ai sopralluoghi per scegliere dove collocare la stazione – e l’unico onere a carico del Comune di Giardini è quello di mettere a disposizione un’area di parcheggio situata a meno di 5 km dall’uscita del casello autostradale dell’A18, in una posizione strategica”. L’area scelta ricade infatti a Recenati, a pochi passi dalla Messina-Catania.

Enel è coordinatore del progetto EVA+, un’iniziativa promossa e supportata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e finanziata dall’UE nell’ambito del bando CEF “Connecting Europe Facilities” e da alcune principali case automobilistiche europee (Renault, Nissan, BMW e Volkswagen) a cui collabora anche ED. Tali infrastrutture abiliteranno la ricarica di tutti gli autoveicoli attualmente in commercio e saranno gestite con le più avanzate tecnologie informatiche per il controllo e la gestione remota (“Electric Mobility Management”). L’adesione a questa rete delle infrastrutture su strade ad alto scorrimento rappresenterà lo scenario ideale per procedere all’avvio di diversi programmi legati alla sperimentazione nel campo della mobilità elettrica e delle relative reti di ricarica nelle lunghe percorrenze. “Con il protocollo si intende di avviare un tavolo di lavoro congiunto sul tema della mobilità elettrica dal punto di vista strategico, tecnologico e logistico, in particolare volto a studiare e facilitare la possibilità di ampliare il raggio di percorrenza dei veicoli elettrici grazie alla installazione di infrastrutture di ricarica “Fast Recharge Plus” di ED nel territorio del nostro comune – ha aggiungo Bevacqua – e ringrazio il sindaco per la sua pronta disponibilità ad accogliere tale opportunità e il dottor Stefano Terrana, referente affari territoriali Sicilia di Enel Italia”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.