Mercoledì 23 Ottobre 2019
Intervento della Città metropolitana per risolvere definitivamente il problema


Giardini, stop alle infiltrazioni d'acqua ai licei: appaltati i lavori

di Andrea Rifatto | 15/12/2018 | ATTUALITÀ

414 Lettori unici

La copertura con gli ultimi interventi tampone

Come promesso dal sindaco metropolitano Cateno De Luca durante il sopralluogo del 30 novembre, l’ex Provincia si è attivata per risolvere definitivamente il problema delle infiltrazioni d’acqua dal tetto dell’edificio che ospita i licei Scientifico e Linguistico dell’Istituto Caminiti-Trimarchi”. Il Servizio Edilizia Scolastica ha infatti appaltato nuovi lavori di somma urgenza dopo gli interventi tampone delle scorse settimane sulla copertura del plesso di contrada Moscatella, che non avevano risolto il problema tanto che al termine degli stessi l’acqua era ricomparsa nelle aule al primo piano al primo temporale. Adesso sono stati stanziati ben 92mila euro per un intervento che risolverà una volta per tutte le criticità. Nel verbale di somma urgenza del 30 novembre stilato dai geometri Nuccio Miceli e Giovani Martino del Servizio Edilizia Scolastica era stata prevista una spesa sommaria di 115mila euro, di cui 87mila 300 per lavori, e subito dopo è stata contattata l'impresa Fe.Vi. di S. Teresa, già impegnata nel primo intervento di manutenzione. La ditta ha offerto un ribasso del 20% per un importo netto dei lavori pari a 69mila 904 euro, oltre a 22mila 379 di somme a disposizione, per una spesa totale di 92mila 284 euro provenienti dalla Direzione Ambiente e inseriti nel bilancio di previsione 2018.

I tecnici della Città metropolitana hanno evidenziato come finora siano stati eseguiti “modesti interventi parziali e mirati in corrispondenza dove maggiormente si sono manifestate le infiltrazioni negli ambienti sottostanti. Durante i lavori – hanno scritto – è stata appurata l’inconsistenza del massetto di sottofondo, in parte privo di coesione che non garantisce la perfetta adesione della guaina impermeabilizzante”. Dunque vi è la necessità di eseguire un intervento organico, con il rifacimento dell’impermeabilizzazione con guaina calpestabile su tutta la superficie del terrazzo, per un totale di 1.244 metri quadri compresi vano scala e risvolti sulle pareti, il ripristino del massetto di sottofondo con la regolarizzazione delle pendenze e il risanamento dei pilastri con il ripristino degli intonaci lesionati. La Città metropolitana ha confermato l’interdizione delle tre aule interessate dalle infiltrazioni, già disposta dai Vigili del Fuoco il 23 novembre. La mancata esecuzione dei lavori avrebbe comportato altri disagi per gli studenti, che per una settimana sono rimasti in sciopero e altre infiltrazioni porterebbero al deterioramento dei solai con il possibile distacco di porzioni di soffitto.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.