Sabato 19 Ottobre 2019
Dedicata una targa nell'Istituto frequentato dal giovane, morto in un incidente


Il “Pugliatti” di Taormina ricorda Andreas Bongiorno: "Ciuffo d’oro sempre con noi"

di Redazione | 10/03/2017 | ATTUALITÀ

7258 Lettori unici

I rappresentanti di Istituto con il dirigente, il sindaco e i familiari

“Ciuffo d’oro sei sempre con noi”. Andreas Bongiorno, il sedicenne di Antillo morto l’agosto scorso a seguito di un incidente stradale, non sarà mai dimenticato dalla sua scuola, l’Istituto di istruzione superiore “Salvatore Pugliatti” di Taormina. Oggi gli amici, i suoi compagni, hanno voluto dedicargli una targa-ricordo che è stata posta in una delle aiuole dell’Istituto. Alla presenza della mamma Cristina, del fratello Tommaso, del sindaco di Antillo Davide Paratore, del dirigente del "Pugliatti" Luigi Napoli e di tutta la comunità scolastica, Andreas è stato ricordato con il suo sorriso e la sua voglia di vivere. Una giornata carica di emozioni in cui ricordare non è stato solo lo spazio del pianto ma anche dell’impegno di tutti a vivere, condividere, continuare a portare la gioia dei propri anni e delle proprie speranze. Ad Andreas "Ciuffo d'oro", come amavano chiamarlo gli amici, sono state dedicate le belle parole scritte da suoi amici Salvatore Bongiorno, Giordano Bongiorno (rappresentanti di Istituto insieme a Cristina Blandino), Matteo Palella, Marco Intelisano: “Ogni volta che avrò voglia di parlarti o di vederti, mi basterà chiudere gli occhi per sognarti, quasi fino a toccarti, non potremmo mai dimenticare il tuo sorriso, quel tuo ciuffo biondo e il tuo bel modo di stare al mondo”.

Il 16enne di Antillo rimase coinvolto in una grave incidente stradale la notte dell’11 agosto, mentre viaggiava in auto sulla Provinciale 12 Sant’Alessio-Antillo. Dopo aver lottato contro la morte per una settimana, si spense il 19 agosto lasciando sgomenta la comunità di Antillo e tutto il comprensorio jonico, che in quei giorni si strinse attorno ai familiari.

 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.