Lunedì 09 Dicembre 2019
L'assessore Falcone risponde a Lo Giudice. Il 2 dicembre assemblea decisiva


Jonica Trasporti, la Regione sta alla finestra ma prende impegni per linee e lavoratori

di Andrea Rifatto | 13/11/2019 | ATTUALITÀ

444 Lettori unici

La società garantisce il servizio nella zona jonica

Sul futuro della Jonica Trasporti e Turismo il Governo regionale rimane alla finestra ma prende l’impegno a tutelare il territorio e i 18 lavoratori dell’azienda, le cui sorti sono legate alle decisioni che saranno assunte nell’assemblea straordinaria del 2 dicembre, quando si discuterà della liquidazione della società che effettua il trasporto pubblico locale nella zona jonica messinese, di proprietà al 51% di Ast (partecipata dalla Regione) e per il 49% della Msa di Antonello Montante. La situazione finanziaria della Jonica è critica e l’ipotesi che ha preso piede da alcuni mesi è quella della ricapitalizzazione, anche se la Regione non sarebbe intenzionata a sborsare risorse e avrebbe ormai in progetto la dimissione per incorporarla in Ast, salvaguardando linee e dipendenti. Intanto l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Marco Falcone, delegato dal presidente Nello Musumeci, ha risposto all’interrogazione parlamentare presentata al Governo regionale il 10 maggio dall’onorevole Danilo Lo Giudice, sindaco di S. Teresa di Riva, nella quale si chiedevano gli intendimenti sul mantenimento dei livelli occupazionali, sulla garanzia del mantenimento dei servizi di trasporto pubblico e sul futuro dell’azienda.

Allo stato attuale non vi è alcuna determinazione ufficiale del governo regionale in merito anche se le scelte politiche, al di là delle soluzioni tecniche che saranno adottate dal competente Assessorato regionale dell’Economia, mirano a garantire e anzi a migliorare il servizio di trasporto pubblico locale nel territorio di pertinenza – ha scritto Falcone – nonché a salvaguardare, in ogni caso, i livelli occupazionali. In ordine allo ‘status’ della Jonica Trasporti, si rimanda alla valutazione dei soci e degli organi competenti, che si avvarranno delle soluzioni previste dal legislatore nella disciplina del caso di specie”. Risposta che verrà letta nella seduta del parlamento siciliano di oggi pomeriggio e che ha soddisfatto Lo Giudice, secondo cui “questo atto conclama una volontà politica sempre ribadita da Falcone, che ringrazio per la disponibilità”. Alla Jonica Trasporti e Turismo è arrivato un nuovo amministratore unico al posto del dimissionario Gianfilippo Ceccio: è Rosario Passari commercialista e revisore contabile di Messina, componente del Collegio dei revisori dell’Agenzia Risanamento Messina. Lo Giudice ha già annunciato che vorrà incontrarlo per ribadire gli obiettivi prefissati, ossia garantire il servizio per i comuni jonici e salvaguardare i lavoratori. Ma tutto dipenderà soprattutto da quanto accadrà nell’assemblea del 2 dicembre.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.