Martedì 22 Ottobre 2019
L'iniziativa dell'associazione di S. Teresa ha coinvolto 10 scuole della provincia


“Le gesta di Orlando”, concluso il progetto di SiciliArte per gli studenti "speciali"

24/05/2019 | ATTUALITÀ

361 Lettori unici

Una narrazione con i pupi siciliani

In una cornice di pubblico eccezionale si è concluso oggi il progetto “Le Gesta di Orlando” dell’associazione SiciliArte di S. Teresa di Riva, guidata dal professor Carmelo Ariosto. Il progetto, avviato nel 2017, aveva come obiettivo l’integrazione di giovani con bisogni educativi speciali attraverso la promozione della cultura siciliana e le nuove tecnologie. In due anni sono stati coinvolti oltre 600 studenti, 30 docenti e maestranze qualificate di dieci diversi istituti scolastici della provincia di Messina. I giovani sono stati impegnati in attività di pittura, disegno digitale con tavolette grafiche, narrazione di miti e leggende, laboratori di danza, recitazione, musica e apprendimento della cultura siciliana, supportati dai “mastri” pupari. A conclusione del progetto, enorme la soddisfazione di alunni e docenti, che hanno tantissimo apprezzato le attività in cui sono stati coinvolti. Per la sua finalità, il progetto “Le Gesta di Orlando” è stato sostenuto da Enel Cuore Onlus, l’associazione senza scopo di lucro del Gruppo Enel che sostiene iniziative promosse dalle organizzazioni non profit che hanno l’obiettivo di cautelare il benessere della persona e della famiglia, nella comunità in cui Enel è presente.

“Sono davvero felice per l’impatto che il progetto ha avuto a livello scolastico – evidenzia Ariosto – coinvolgendo oltre 600 giovani, in maggioranza con bisogni educativi speciali, favorendone la socializzazione e l’apprendimento di elementi storici e culturali che spesso, per mancanza di tempo, vengono marginalizzati nelle lezioni scolastiche. Il recupero e la valorizzazione degli elementi tipici della cultura siciliana – aggiunge –  sono un elemento essenziale della formazione dei nostri giovani perché permettono loro di rimanere in contatto con il territorio e di sentire più forte l’appartenenza alle nostre radici ed alla nostra terra”. In rappresentanza di Enel Cuore era presente il dottor Stefano Terrana, responsabile Enel - Affari Istituzionali Sicilia: “Continua il nostro impegno nei territori in cui Enel è presente – dichiara – siamo accanto alle famiglie ed alle associazioni per migliorare la vita di chi è più fragile. La cultura dell’educazione e l’attenzione alla scuola come luogo di crescita rimangono per Enel Cuore una priorità assoluta”. Gli Istituti che hanno partecipato al progetto sono i Comprensivi di Alì Terme, Taormina 1, S. Teresa di Riva, Roccalumera, Vittorini, Mazzini, Enzo Drago, Santa Margherita e Cannizzaro-Galatti di Messina.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.