Sabato 24 Agosto 2019
L'Amministrazione è riuscita a dare un futuro certo a 37 lavoratori fondamentali


Letojanni, al via la stabilizzazione dei precari del Comune: "Atto di portata storica"

20/12/2018 | ATTUALITÀ

846 Lettori unici

Il sindaco e gli assessori

Sarà un Natale veramente speciale quello che vivranno 37 lavoratori precari del Comune di Letojanni. A mettere sotto l'albero il regalo più importante ci hanno pensato il sindaco Alessandro Costa e il suo esecutivo. A novembre la Giunta ha infatti approvato l’atto di indirizzo e il programma triennale del fabbisogno del personale e si sono avviate così le procedure per la stabilizzazione del personale precario. Un atto di portata storica per il Comune. Proprio prima di Natale, la Giunta ha approvato un ulteriore atto che apre definitivamente la via alla stabilizzazione: il Regolamento sull'ordinamento degli uffici e dei servizi, implementato delle procedure concorsuali, che recepisce le nuove disposizioni in materia di accesso al pubblico impiego. Il 28 dicembre sulla Gazzetta Ufficiale sarà pubblicato l'avviso che sancirà l'inizio delle procedure di stabilizzazione. Dopo aver supportato e valorizzato per anni il personale precario dell’Ente, il sindaco pone fine alla condizione di precarietà e opta per una scelta amministrativa che mira a garantire serenità ai lavoratori e ad ottenere efficacia ed efficienza. “Si tratta di un obiettivo che questa Amministrazione si era prefissata sin dal suo insediamento e che oggi si è potuto realizzare – commenta il primo cittadino – dopo quasi trent’anni di precariato, i lavoratori potranno finalmente contare su un contratto a tempo indeterminato. C'è voluto un lavoro costante da parte degli amministratori e degli uffici preposti, guidati dal segretario comunale Chiara Morelli, per far sì che i limiti imposti dalla normativa fossero rispettati. Pur non esistendo un obbligo di assumere, ho ritenuto doveroso e prioritario garantire una sicurezza economica e un futuro certo a 37 famiglie dei lavoratori precari”. Il primo cittadino, nel ribadire l'importanza e la portata storica di quanto fatto dalla sua amministrazione, ha aggiunto che “il personale precario è una risorsa indispensabile che darà continuità alla vita amministrativa dei nostri uffici comunali che si ritroveranno sotto organico a causa dei paventati numerosi pensionamenti del personale di ruolo. Nel giro di pochi mesi – conclude Costa – se non avessimo lavorato per tempo alle procedure di stabilizzazione, ci saremmo potuti ritrovare senza dipendenti e con l'apparato amministrativo bloccato”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.