Venerdì 19 Luglio 2019
Verrà omaggiato dal sindaco per l'impegno culturale mostrato verso la cittadina


Letojanni. Cittadinanza onoraria a Franco Muzzi della Fondazione Cagli

05/08/2016 | ATTUALITÀ

1140 Lettori unici

Piazza Corrado Cagli. A lato Franco Muzzi

Il sindaco di Letojanni, Alessandro Costa, conferirà la cittadinanza onoraria al commendatore Franco Muzzi, depositario dell’eredità di Corrado Cagli e responsabile dell’archivio della Fondazione del maestro anconetano, durante una cerimonia che si terrà sabato 6 agosto alle ore 19 nell’aula consiliare. Quello tra Franco Muzzi e Letojanni è un legame forte nato negli anni ’60 quando svolgeva il compito di segretario di Cagli. Iniziò allora a frequentare la cittadina rivierasca insieme al maestro nei lunghi periodo di riposo che amava regalarsi in Sicilia e iniziò a stringere dei legami affettivi con tanti letojannesi, tanto da decidere di entrare nei vertici della dirigenza della locale squadra di calcio, la Ss. Robur, nelle annate 1969-1972. Nel 1981 l’Amministrazione comunale decise di ospitare una mostra dedicata a Cagli, scomparso da poco, esponendo un centinaio di opere grafiche del pittore nel Palazzo comunale. Muzzi, responsabile dell’eredità culturale e materiale di Cagli, curò personalmente l’allestimento della mostra, che ottenne l’Alto Patrocinio della Presidenza della Repubblica. È proprio nel periodo di preparazione all’evento che Franco Muzzi, grato per la disponibilità dimostrata dal sindaco del tempo, il compianto avvocato Salvatore Rammi, comunicò la sua intenzione di donare alla comunità di Letojanni la statua del Diogene, opera realizzata qualche anno prima per l’allestimento di un’opera teatrale. Il sindaco Rammi decise allora che la piazza più grande del paese, ove ergere la statua del Diogene su di un piedistallo dentro una fontana, fosse intitolata a Corrado Cagli.

Oggi, a 35 anni dall’inaugurazione della mostra che ebbe un’eco a livello nazionale e dall’inestimabile dono fatto alla comunità letojannese, il sindaco Costa vuole omaggiare il commendatore Muzzi: “Un uomo di grande cultura, che ha ricoperto incarichi prestigiosi ed ha allestito mostre e nei più grandi musei del mondo, il cui legame con la nostra cittadina non si è mai affievolito –  afferma il primo cittadino –: il commendatore ha dato lustro al nostro paese, ha regalato, grazie al suo impegno e alla sua abnegazione, uno dei più grandi eventi culturali che Letojanni abbia mai ospitato, ha voluto, con la generosità che lo contraddistingue, fare numerose donazioni tra cui la statua del Diogene, l’uomo con la lanterna. Ritengo doveroso rendergli un tributo e da sindaco sono onorato che possa essere annoverato tra i cittadini onorari di Letojanni. È un omaggio al grande amore e alla generosità che Franco Muzzi ha dimostrato per decenni a Letojanni”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.